giovedì - 25 Aprile - 2024

Addio estate, l’annuncio dell’esperto meteorologo: cosa succederà i prossimi mesi

Dopo una primavera segnata da maltempo e incessanti piogge su tutto il territorio nazionale, l’estate sembra essere finalmente giunta nell’ultimo weekend. La prima metà di giugno ha infatti visto prevalere il brutto tempo, causando grande delusione tra gli amanti del mare e del sole.

Questo cambiamento è un respiro di sollievo per i fan della stagione calda, che erano stanchi di un clima così imprevedibile. A partire da marzo, siamo passati rapidamente da un’emergenza siccità a quella di alluvioni, causando molti disagi, come è stato evidenziato nel caso dell’Emilia Romagna, dove intense piogge hanno innalzato pericolosamente il livello dei fiumi provocando allagamenti.

L’arrivo dell’estate: il clima è in costante mutamento

Adesso, finalmente, le condizioni sembrano essere cambiate. L’inizio dell’estate, segnato dal solstizio del 21 giugno, è stato confermato da un innalzamento improvviso delle temperature in tutto il paese. Nei giorni scorsi, infatti, le temperature hanno superato i 30 gradi, in linea con le previsioni per questo periodo dell’anno.

Ma è finita l’epoca del maltempo? Questo è ancora da stabilire, almeno secondo i meteorologi. Secondo il Tenente Colonnello dell’Aeronautica Guido Guidi, ci potrebbero essere importanti sviluppi nel corso dei prossimi mesi. Il clima è in continuo cambiamento e si può aspettare di tutto.

Nei giorni più recenti, l’attrezzatura estiva è stata rispolverata, tra ombrelloni, teli mare e creme solari. L’estate ha fatto capolino tra una pioggia e l’altra, e sembra destinata a rimanere. Ma sarà davvero così, o dobbiamo aspettarci un altro colpo di scena?

Una nuova estate: previsioni di un clima più mite

Secondo il tenente Guido Guidi, ci aspetta un’estate fuori dal comune: “Stiamo vivendo e ci aspetta un’estate mediterranea, di carattere molto diverso rispetto a quelle degli anni precedenti”. Non si rileva più l’afa soffocante degli anni passati, ma temperature molto più sopportabili.

“In particolare, l’anticiclone impedisce all’aria calda proveniente dal Nord Africa di salire di latitudine, frenando così l’aumento delle temperature. Infatti, dopo un paio di giorni di caldo particolarmente intenso la settimana scorsa, siamo tornati a temperature assolutamente in linea con il periodo e a un tempo stabile e gradevole”, ha spiegato il Tenente, riferendosi alle ragioni di questo inizio d’estate più mite rispetto agli anni precedenti.

Prossime previsioni: instabilità in vista

Rivedremo ancora le piogge e l’instabilità? Secondo Guidi, questo avverrà molto prima di quanto ci aspettassimo: “Già da metà settimana, e in particolare con l’avvicinarsi del fine settimana, una parte della penisola vedrà un peggioramento del tempo: al Nord e su una parte del Centro venerdì arriverà una vera e propria perturbazione, che porterà piogge diffuse e temporali. Questa condizione di instabilità si estenderà dal Centro al Sud già da sabato, attenuandosi: infatti, già da domenica la perturbazione avrà completamente abbandonato il Paese”.

Estate 2023: un anno meno caldo ma più instabile

In conclusione, l’estate che vivremo quest’anno sarà generalmente meno calda e afosa, con una frequenza maggiore di fenomeni temporaleschi. “Quest’anno, con tutte le dovute precauzioni, siamo confidenti che ci saranno picchi di calore, ma di durata limitata”, conclude il Tenente nella sua intervista a Fanpage.it.

Articoli recenti

I più letti