domenica - 21 Aprile - 2024

All’ospedale gli fissano la visita di controllo al cuore nel 2025: lui ha 83 anni

La visita oculistica di Ettore Bertini è programmata per il 19 settembre 2024 – non tra un paio di settimane, ma tra più di un anno. Per l’ecografia ai tronchi sovraaortici, un cruciale esame cardiaco che monitora la circolazione arteriosa verso il cervello per prevenire problemi come ischemie, ictus e aneurisma, la data prevista è ancora più lontana: gennaio 2025. L’attesa totale? Un anno e mezzo.

L’esperienza di un paziente deluso

Ettore Bertini, un pensionato 83enne di Sondrio, si è rivolto all’Asst (Valtellina e Alto Lario) per prenotare gli esami suggeriti dal suo medico. Tuttavia, le date proposte lo hanno profondamente sorpreso. Bertini esprime il suo disappunto sottolineando come questo sia il servizio sanitario offerto dai politici, augurandosi ironicamente di essere ancora vivo a quel punto. Ha condiviso la sua frustrazione con Il Giorno, un quotidiano, per narrare una situazione che, sfortunatamente, è comune a molti pazienti lombardi.

“Mi sono trovato, come spesso accade, a dover ricorrere al privato“, dice Bertini. “Per la visita oculistica, ho pagato 158 euro e, pur restando nell’ospedale pubblico, ho ottenuto un appuntamento immediato”. Sottolinea poi come non tutti possano permettersi tali costi, nonostante i medici a pagamento siano disponibili.

Risposta dell’Asst Valtellina e Alto Lario

L’Asst Valtellina e Alto Lario non ha tardato a rispondere alle preoccupazioni di Bertini. Hanno assicurato che possono garantire le prestazioni urgenti e a breve termine nei tempi previsti, offrendo le risposte desiderate ai pazienti. Tuttavia, il problema sorge per le prestazioni programmate, in particolare quando i medici di medicina generale non specificano i tempi in cui gli esami dovrebbero essere effettuati nella prescrizione.

La risposta dell’ente prosegue, sottolineando una cronica mancanza di medici, specialmente in certe specialità come quelle richieste da Bertini. Questo porta inevitabilmente a estendere i tempi di risposta. L’Asst Valtellina e Alto Lario è costantemente alla ricerca di nuovi medici, attraverso concorsi e altre iniziative.

Articoli recenti

I più letti