martedì - 23 Luglio - 2024

Caso Giulia e Filippo, l’annuncio del ritrovamento poco fa in un corso d’acqua

La scomparsa di Giulia Cecchettin e Filippo Turetta rappresenta un giallo complesso per gli inquirenti. Da quando sono spariti, è iniziata un’intensa ricerca con ogni mezzo disponibile. La domanda che si pongono tutti è: che fine hanno fatto questi due ex fidanzati?

Giulia e Filippo, nonostante la loro separazione avvenuta in agosto, erano rimasti in buoni rapporti. Nessuno avrebbe mai immaginato che, nel giorno in cui Giulia avrebbe dovuto festeggiare la sua laurea, di loro non ci sarebbe stata traccia. Ora i loro nomi figurano nell’elenco delle persone scomparse.

Dalla denuncia di scomparsa, si è visto un notevole dispiegamento di forze e mezzi di ricerca, guidato dalla prefettura di Venezia. Le ricerche hanno incluso anche l’uso di sommozzatori nel Brenta, con l’intento di non lasciare nulla di intentato, nonostante la consapevolezza che il tempo non gioca a loro favore.

Lo zio materno di Giulia e la zia Elisa sono convinti che dietro la scomparsa ci sia Filippo, forse per la gelosia legata alla laurea di Giulia. Queste, tuttavia, rimangono ipotesi.

Recentemente, è stato annunciato il ritrovamento di un corpo in un corso d’acqua, un annuncio che ha sconvolto molti italiani che seguono il caso.

Giulia, che avrebbe dovuto laurearsi in Ingegneria Biomedica all’Università di Padova, aveva perso la madre nel 2022. Nonostante il dolore, era rimasta focalizzata sui suoi obiettivi. Ad agosto, aveva concluso la sua relazione di quasi due anni con Filippo, ma erano rimasti amici. Giulia aveva pianificato di frequentare un corso di fumetti a Reggio Emilia, una sua grande passione.

La laurea avrebbe marcato il distacco definitivo tra Giulia e il suo ex, che condivideva con lei l’amore per la natura, la montagna e gli stessi studi. Tuttavia, queste rimangono ipotesi in attesa di fatti concreti.

Il generale Nicola Conforti, comandante provinciale di Venezia, è impegnato a ritrovare Giulia e Filippo. Tuttavia, a cinque giorni dalla loro scomparsa, la situazione rimane un giallo. In particolare, preoccupano le macchie di sangue trovate a Fossò, vicino alla casa di Giulia. Il DNA di Giulia verrà confrontato con quello delle tracce ematiche ritrovate.

Un residente di Vigonovo, paese di residenza di Giulia, ha riferito di un litigio tra i due ex fidanzati vicino alla casa di lei. Inoltre, a Stigliano, è stato trovato un pezzo di tessuto impigliato nella rete di un materasso in un corso d’acqua, un ritrovamento che verrà esaminato.

Il caso rimane intricato, ma si spera in una svolta imminente, sia essa positiva o negativa.

Articoli recenti

I più letti