domenica - 21 Aprile - 2024

Miracolo nel Missouri: viene ritrovato intatto il corpo di una suora morta 4 anni fa

Il corpo di una suora è stato riesumato quattro anni dopo la sua morte senza mostrare segni evidenti di decomposizione, nemmeno nei vestiti, che ha fatto diventare da un momento all’altro una città del Missouri negli Stati Uniti un luogo di pellegrinaggio meta di migliaia di credenti.

Si tratta di suor Wilhelmina Lancaster, che all’età di 70 anni ha fondato la congregazione delle Suore Benedicta di Maria Regina degli Apostoli. La suora è deceduta nel maggio 2019 all’età di 95 anni. Centinaia di credenti e non credenti sono accorsi nella città di Gower per poter osservare il corpo incorrotto della sorella, il cui fatto è oggi definito un “miracolo nel Missouri”.

La riesumazione

Tutto è iniziato la scorsa settimana, quando le suore benedettine hanno scavato la bara della loro fondatrice per spostarla sotto l’altare della cappella del convento, secondo il New York Post.

Una delle sorelle, ha detto che il personale del cimitero ha detto loro di aspettarsi solo ossa, poiché suor Wilhelmina è stata sepolta senza imbalsamazione e in una semplice bara di legno. Quando la madre badessa Cecilia Snell ha guardato attraverso una fessura nella bara, ha detto di aver visto “un piede completamente intatto con il calzino, proprio come quando l’abbiamo seppellita“.

La badessa ha detto a Eternal World Television Network (EWTN), un canale di notizie cattolico, che la sua prima reazione è stata quella di dire incredula: “L’ho appena visto”. Armata di torcia, ha poi dato un’occhiata più da vicino e ha confermato la sua osservazione iniziale, suscitando l’applauso delle altre suore.

Quando le sorelle hanno aperto completamente la bara, sono rimaste scioccate nello scoprire il corpo di Lancaster quasi senza segni di decomposizione. La suora, che ha parlato con i media in anonimato, ha detto che lei e le sue sorelle hanno toccato a turno i piedi di Wilhelmina, che ha descritto come “molto bagnati”.

“Lo sporco caduto all’inizio aveva messo sotto pressione i suoi lineamenti del viso, in particolare l’occhio destro, quindi le abbiamo messo una maschera di cera”, ha rivelato la suora. “Ma le sue ciglia, i capelli, le sopracciglia, il naso e le labbra erano tutti presenti, la sua bocca stava per sorridere.”

Le suore hanno quindi sollevato il corpo di Lancaster, che secondo loro pesava circa 40 chili, ha riferito la Catholic News Agency.

La Diocesi apre un’indagine

L’insolito evento ha richiamato l’attenzione della Diocesi del Kansas City, dove la suora è sepolta, e si sta ora esaminando la possibilità di un fenomeno di incorruttibilità. Questo termine, secondo la tradizione cattolica, si riferisce a un intervento divino che impedisce o ritarda la decomposizione del corpo come indicazione di santità.

Pellegrini provenienti da Canada e Messico stanno già raggiungendo il luogo di riposo di Suor Wilhelmina. Inizialmente, il corpo della suora è stato esposto senza alcuna protezione, permettendo ai fedeli di toccarlo. Attualmente, tuttavia, è stato collocato all’interno di una teca trasparente. Nonostante un sottile strato di muffa avesse ricoperto il corpo a causa dell’elevata umidità all’interno della bara crepata, il corpo e l’abito della religiosa non hanno subito alcuna decomposizione nel corso di questi quattro anni.

Articoli recenti

I più letti