giovedì - 25 Aprile - 2024

Muore colto da malore alla guida, l’auto finisce nell’aiuola della stazione di servizio

Una tragedia ha scosso la città di Lecce questa mattina. Circa alle 7,30, una Fiat 500, modello vecchio, ha terminato la sua corsa sull’aiuola della stazione di carburanti Eni, all’ingresso di via di Pettorano, all’incrocio con viale Ugo Foscolo.

L’incidente è stato causato da un malore improvviso dell’automobilista, Antonio Cannone, un settantaduenne di Lecce. A seguito del malore, l’auto è rimasta senza controllo, arrivando a demolire anche un cartello stradale. Nonostante l’arrivo tempestivo dei soccorsi, non è stato possibile salvare la vita dell’uomo.

Cannone aveva festeggiato il suo compleanno proprio il giorno prima dell’incidente. Viveva in via Vecchia Frigole, a poche centinaia di metri dal luogo dell’incidente. Era da lì che stava dirigendosi verso via di Pettorano, una strada che conduce in centro, all’altezza della Villa comunale, ricongiungendosi con via Costadura.

Tentativi di rianimazione inutili e conseguenze per la viabilità

Sul luogo dell’incidente sono arrivate rapidamente le ambulanze del 118, ma i tentativi di rianimazione si sono rivelati vani. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del 72enne. Per gestire la viabilità e effettuare i rilievi dell’incidente, sono intervenuti anche una volante della questura e un’auto di pattuglia della polizia locale. Via di Pettorano è stata provvisoriamente chiusa al traffico, in attesa che si svolgessero i rilievi, fosse rimosso il veicolo e trasportato il corpo dell’uomo.

Articoli recenti

I più letti