martedì - 25 Giugno - 2024

Orrore a Caivano. Ancora uno stupro di gruppo: in sei abusano di due cuginette 13enni

Nel Parco Verde di Caivano, situato nell’hinterland di Napoli, si è consumata una drammatica vicenda di violenza nei confronti di due ragazzine, entrambe di appena 13 anni e cugine tra loro. Come riportato da “Il Mattino”, l’episodio si è verificato all’inizio del mese di luglio.

Le giovani vittime, il mese scorso, sono state trascinate con forza in un capannone. L’aggressione, stando alle informazioni, è stata compiuta da un gruppo composto da sei ragazzi, che potrebbero avere l’età simile a quella delle vittime.

L’inchiesta ha preso il via ad agosto, in seguito alla denuncia presentata dai familiari delle due cugine alle forze dell’ordine. Esami medici successivi hanno purtroppo evidenziato segni di abuso sui corpi delle ragazzine. Al momento, uno degli aggressori sarebbe stato identificato e fermato, ma le indagini continuano, estendendosi anche alla verifica dei telefoni utilizzati dai membri del gruppo.

Questo orribile evento ha avuto luogo nello stesso periodo in cui a Palermo è emersa la notizia di uno stupro di gruppo subito da una 19enne, per il quale sono stati arrestati sette giovani, tra cui anche un minorenne.

Purtroppo, il Parco Verde di Caivano non è nuovo a episodi di grave degrado e violenza. Risale infatti al 2016 il caso che vide come vittima la piccola Fortuna, una bambina di soli sei anni, lanciata dall’ottavo piano dell’edificio in cui risiedeva. Questo terribile caso, insieme agli anni di abusi subiti dalla bambina, ha provocato profonda indignazione e sconcerto nella comunità, gettando un’ombra pesante sull’intero quartiere. Ancora, nel 2020, il luogo è stato teatro dell’omicidio di Maria Paola Gaglione, tragicamente assassinata dal proprio fratello.

Articoli recenti

I più letti