mercoledì - 24 Luglio - 2024

Da lunedì non si potrà uscire di casa: temperature alle stelle

Ci stiamo avvicinando alla fine di una settimana che, dal punto di vista meteorologico, è stata caratterizzata da condizioni molto diverse tra il Nord e il Centro-Sud. Il Nord ha affrontato varie ondate di maltempo, con piogge abbondanti da lunedì a mercoledì. Successivamente, da giovedì, la situazione è migliorata, anche se in alcune zone si sono verificati temporali nelle ultime ore.

Al contrario, il Centro-Sud ha vissuto condizioni opposte. Dopo un aprile e maggio dominati dalla pioggia, da inizio giugno queste regioni stanno sperimentando temperature estive. Sebbene ci sia stato un leggero calo nelle ultime ore, si tratta solo di una breve tregua. Da lunedì, il caldo tornerà con forza in tutto il Paese e questa volta nessuna area sarà risparmiata.

Contattato in esclusiva da Notizie.com, Mattia Gussoni, meteorologo de IlMeteo.it, ha confermato che da lunedì avremo il primo vero assaggio di estate in tutto il Paese. Sono previste temperature superiori alla media di almeno 8-10 gradi, con alcune zone che sperimenteranno un clima tipico di luglio inoltrato.

“Puglia, Sardegna e Sicilia potrebbero toccare anche i 40°C – ha spiegato l’esperto – ma attenzione anche al Lazio dove sul finire della prossima settimana ci saranno picchi che arriveranno anche a 36-37 gradi“. Una situazione completamente diversa da quella vissuta fino a poche settimane fa.

Questo primo assaggio di estate dovrebbe durare al Centro-Sud almeno fino alla fine di giugno. Per il Nord, la situazione sarà diversa, con possibili temporali già da venerdì. “Sono attesi dei break temporaleschi per il prossimo weekend. Ma bisognerà aspettare ancora qualche giorno per avere certezze“, ha aggiunto Gussoni.

Questo anticipo estivo a metà giugno fa pensare a un luglio e agosto molto caldi. Tuttavia, Gussoni ha preferito non sbilanciarsi: “È ancora presto per avere certezze. Le nostre proiezioni indicano un periodo con temperature al di sopra della media. Molto difficile raggiungere i livelli dello scorso anno, ma non possiamo escluderlo”.

Articoli recenti

I più letti