martedì - 5 Marzo - 2024

Lo studio rileva che cioccolato e vino rosso fanno vivere più a lungo

I numerosi benefici del vino rosso e del cioccolato fondente sarebbero dovuti alla presenza di una sostanza chimica naturale in essi chiamata resveratrolo.

Il resveratrolo è un antiossidante bioflavonoide polifenico prodotto da alcune piante e trovato in alimenti e bevande. È definito come un fitoestrogeno a causa della sua capacità di interagire positivamente con i recettori degli estrogeni.

Gli studi indicano che la fonte più nota di resveratrolo è il vino rosso, e le fonti naturalmente più abbondanti di resveratrolo sono le piante, tra cui la buccia di uva rossa, vino rosso, cacao crudo e bacche scure come mirtilli rossi, mirtilli, more e mirtilli.

Tuttavia, la ricerca pubblicata sulla rivista BMC Cell Biology indica che sostanze chimiche simili al resveratrolo possono essere utilizzate per ringiovanire le vecchie cellule. I ricercatori sono stati guidati da Lorna Harries, professore di genetica molecolare presso l’Università di Exeter, e il primo autore del documento è Eva Latorre, un ricercatore associato presso l’università.

Questo studio si basa sui risultati ottenuti in precedenza presso l’Università, che hanno dimostrato che i cosiddetti fattori di splicing, che sono tipi di proteine che diventano inattivi con l’avanzare dell’età.

I ricercatori hanno riattivato questi fattori aggiungendo “resveratroli”, o sostanze chimiche simili al resveratrolo, alle cellule umane che invecchiano. Non solo sembravano più giovani, ma le vecchie cellule cominciarono a dividersi di nuovo.

Dr. Latorre ha detto:

“Quando ho visto alcune cellule della coltura ringiovanirsi, non potevo crederci. Queste vecchie cellule sembravano cellule giovani. Era come una magia. Ho ripetuto gli esperimenti più volte e in ogni caso, le cellule sono ringiovanite. Sono molto entusiasta delle implicazioni e del potenziale di questa ricerca.

Harries spiega lo splicing dell’mRNA:

“Le informazioni nei nostri geni sono nel nostro DNA. Ogni cellula del corpo porta gli stessi geni, ma non tutti i geni sono attivati in ogni cellula. Questa è una delle cose che rende una cellula renale una cellula renale e una cellula cardiaca una cellula cardiaca.

Quando un gene è necessario, viene attivato e produce un messaggio iniziale chiamato RNA, che contiene le istruzioni per tutto ciò che il gene produce. La cosa interessante è che la maggior parte dei geni può produrre più di un messaggio. »

Ha aggiunto:

“Il messaggio iniziale consiste in blocchi di costruzione che possono essere tenuti all’interno o all’esterno per produrre messaggi diversi. Questa inclusione o rimozione di elementi costitutivi avviene attraverso un processo chiamato splicing dell’mRNA, in base al quale i diversi blocchi vengono assemblati se necessario. È un po’ come un libro di cucina, dove puoi fare un pan di spagna alla vaniglia o una torta al cioccolato, a seconda che tu aggiunga o meno il cioccolato!

Abbiamo già scoperto che le proteine che prendono la decisione se lasciare o meno un blocco nei nostri prodotti rimossi (questi sono i fattori di splicing) sono quelle che cambiano di più con l’avanzare dell’età. »

Il professor Harries parla di questa enorme opportunità che può consentire agli anziani di godere della loro salute per tutta la vita:

“I risultati mostrano che quando si trattano le vecchie cellule con molecole che ripristinano i livelli di fattori di splicing, le cellule riacquistano alcune caratteristiche di giovinezza. Sono in grado di crescere e i loro telomeri, cioè i cappucci alle estremità dei cromosomi che si accorciano con l’età, diventano più lunghi, come nel caso delle cellule giovani. »

Inoltre

“Siamo rimasti molto sorpresi dalla grandezza dei risultati. Questo è un primo passo per cercare di garantire che le persone vivano una vita normale, ma sana per il resto della loro vita. ”

Il professor Richard Faragher dell’Università di Brighton, co-autore dello studio, aggiunge:

“In un momento in cui la nostra capacità di tradurre nuove conoscenze sui meccanismi dell’invecchiamento in farmaci e consigli sullo stile di vita è limitata solo da una cronica mancanza di fondi, gli anziani sono sottoserviti dalla crescita tecnologica e medica compiacente. Hanno bisogno di misure pratiche per ritrovare la loro salute e ne hanno bisogno il prima possibile. »

Per quanto riguarda i loro piani futuri e la direzione della ricerca, il professor Harries ha dichiarato:

“Ora stiamo cercando di vedere se possiamo scoprire come i cambiamenti nei livelli dei fattori di splicing causano il salvataggio delle cellule. Abbiamo altri documenti in lavorazione su questo, quindi aspettatevi di avere presto informazioni su questo argomento! »

Inoltre, essendo un potente antiossidante, il resveratrolo neutralizza i danni dei radicali liberi, che vengono accelerati a causa di cattive abitudini di vita come il fumo, una dieta malsana e in risposta all’inquinamento ambientale e alla tossicità.

Secondo uno studio pubblicato dal Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Siviglia in Spagna,

“Una delle attività biologiche più sorprendenti del resveratrolo, che è stata ampiamente studiata negli ultimi anni, è il suo potenziale per prevenire il cancro e la chemioprofagia. Infatti, è stato recentemente dimostrato che blocca il processo di carcinogenesi in più fasi in diverse fasi: inizio, promozione e progressione del tumore. »

Inoltre, il Dr. Axe aggiunge:

“Il resveratrolo è particolarmente unico perché i suoi antiossidanti possono attraversare la barriera emato-encefalica per proteggere il cervello e il sistema nervoso, a differenza di altri antiossidanti.

Recenti studi condotti da ricercatori del Nutrition Research Center della Northumbria University, Regno Unito, hanno dimostrato che il resveratrolo aumenta significativamente il flusso sanguigno al cervello, suggerendo un notevole beneficio per la funzione cerebrale sana e gli effetti neuroprotettivi.

Ciò significa che un maggiore consumo può aumentare la protezione contro i problemi cognitivi e mentali, tra cui l’Alzheimer, la demenza e altre malattie. “

Il resveratrolo è stato anche collegato all’obesità, al diabete e alla prevenzione del prediabete, al miglioramento dell’energia e della resistenza, alla corretta digestione e a molti altri benefici per la salute. Quindi goditi il tuo bicchiere quotidiano di vino rosso e il delizioso gusto del cioccolato fondente, e sentirai tutti gli effetti positivi del resveratrolo!

Articoli recenti

I più letti