mercoledì - 24 Luglio - 2024

89enne riceve una bolletta errata, non paga e gli staccano la corrente

bolletta errata

[presto_player id=1958]

Un disabile 89enne di Portogruaro, in provincia di Venezia, ha vissuto una situazione molto spiacevole. Gli viene recapitata una bolletta errata, che gli ha causato la disconnessione della corrente elettrica. L’anziano e sua moglie, di 80 anni, sono stati costretti a far fronte alla sola disponibilità della fornitura depotenziata, sufficiente solo per accendere la luce e poco più.

La vicenda della bolletta errata

La vicenda ha avuto inizio con l’arrivo di una bolletta da 1.275 euro per gas ed elettricità, un importo decisamente esorbitante. Per chiarire la situazione, l’anziano si è recato nell’ufficio commerciale del gestore, un rivenditore per conto di un importante fornitore della zona. Gli addetti dell’ufficio hanno confermato che la bolletta era errata a causa di un svista nella lettura del contatore del gas e hanno invitato l’89enne a non pagare e attendere la bolletta corretta.

Circa un mese dopo, però, l’anziano ha ricevuto la stessa bolletta con lo stesso importo. Dopo aver chiamato il numero verde dell’azienda, gli è stato assicurato che avrebbe ricevuto la bolletta corretta e gli è stato detto di non pagare. A metà aprile, l’89enne riceve finalmente la bolletta corretta con un importo di 317 euro per luce e gas, che paga senza indugio.

Tuttavia, a fine aprile, la corrente elettrica viene staccata e la potenza ridotta da 3.3 kW a 450 watt. L’uomo, credendo si trattasse di un guasto, ha chiamato un familiare per avere aiuto. Solo allora ha scoperto che la fornitura era stata staccata, sebbene l’importo non pagato riguardasse il gas e non l’elettricità, e ciò è avvenuto senza alcun sollecito di pagamento.

L’89enne si è recato nuovamente nell’ufficio della società a Portogruaro, dove gli è stato detto che lì si occupano solo della parte commerciale e non di quella relativa alle utenze. Questa situazione ha messo in luce come la gestione di una bolletta errata possa portare a inconvenienti e disagi per i consumatori. In particolar modo per anziani e disabili che si trovano a dover affrontare difficoltà aggiuntive.

Articoli recenti

I più letti