sabato - 20 Luglio - 2024

Postepay, pagamenti bloccati: cosa non puoi più pagare con la ricaricabile?

PostePay: nota carta prepagata lanciata dalle Poste Italiane oltre due decenni fa, ha conquistato la fiducia e la preferenza di innumerevoli cittadini italiani. Questa soluzione di pagamento, apprezzata per la sua efficienza e praticità, sta tuttavia affrontando significative modifiche che potrebbero influire sulla sua popolarità.

Da quando è stata messa in circolazione, la PostePay ha affrontato diverse sfide, principalmente legate alle truffe online. Molti utenti, purtroppo, hanno segnalato episodi in cui i loro conti sono stati fraudolentemente svuotati. Per affrontare questa problematica e rafforzare la sicurezza delle transazioni, è stato introdotto il sistema 3D Secure. Questo meccanismo prevede un ulteriore livello di verifica, richiedendo una conferma da parte dell’utente attraverso un sms automatico o una notifica tramite app sul dispositivo mobile del titolare della carta.

A seguito di questa implementazione, gli acquisti con PostePay non saranno più possibili su piattaforme e-commerce che non supportano il sistema 3D Secure. Questa limitazione riguarda anche i circuiti Visa e Mastercard.

Tuttavia, le modifiche alla PostePay non si fermano alla sola sicurezza delle transazioni. Altri cambiamenti, che hanno suscitato perplessità tra gli utenti, includono un aumento del canone annuale della carta Evolution, che è passato da 12 a 15 euro. Da sottolineare che già l’anno precedente c’era stato un incremento di tre euro. Inoltre, il servizio Cashback Postepay è stato interrotto dopo soli diciotto mesi dalla sua introduzione.

Queste trasformazioni nella struttura tariffaria e nei servizi offerti dalla PostePay hanno generato un certo malcontento tra la clientela, portando molti a rivedere il reale vantaggio dell’uso di carte prepagate. Questa tendenza, però, sembra riflettersi non solo per quanto riguarda le Poste Italiane, ma allarga il suo orizzonte a tutti i servizi di carte prepagate disponibili sul mercato.

Articoli recenti

I più letti