martedì - 25 Giugno - 2024

Non comprare mai questi dentifrici: possibili danni alla salute

Quando si tratta di igiene orale, è essenziale scegliere prodotti che siano sia efficaci che sicuri. Tuttavia, alcune aziende introducono ingredienti potenzialmente dannosi nei loro prodotti, compromettendo la salute dei consumatori.

Una recente polemica ha coinvolto prodotti come shampoo, balsami, deodoranti e creme corpo che contenevano Lilial, una sostanza chimica genotossica. Nonostante la sua pericolosità fosse stata riconosciuta nel 2022, molte aziende non hanno ritirato i prodotti in questione. Questo mostra l’importanza di leggere le etichette e di essere informati sugli ingredienti.

Riviste come Altroconsumo in Italia e Oko-Test in Germania analizzano periodicamente prodotti e servizi per garantire la sicurezza dei consumatori.

Analisi sui dentifrici: Attenzione alle sostanze dannose

Oko-Test ha recentemente analizzato 60 dentifrici, di cui 14 erano certificati come “naturali” e 3 erano pastiglie per spazzolini. L’obiettivo era identificare ingredienti potenzialmente dannosi presenti nell’INCI.

Sorprendentemente, il costo non è sempre indice di qualità. Tra le sostanze analizzate vi erano lo zinco, il sodio lauril solfato, la plastica liquida e i composti PEG. Mentre alcune di queste sostanze possono avere scopi legittimi (ad es. lo zinco per le sue proprietà), altre, come le microplastiche, possono rappresentare un rischio per la salute. Anche componenti come il Biossido di Titanio e l’alluminio sono state trovate in alcuni dentifrici.

Considerando che ci si lava i denti più volte al giorno, è fondamentale fare attenzione agli ingredienti presenti nei prodotti utilizzati.

Dentifrici potenzialmente pericolosi secondo i test

Gli esperti di Oko-Test hanno identificato diversi dentifrici che potrebbero non essere sicuri, tra cui:

  • Colgate Total Plus Healthy Freshness di CP Gaba
  • Aronal di CP Gaba
  • Prodotti Blend-A-Med di Procter & Gamble
  • Lacalut Aktiv Medical Toothpaste del Dr. Theiss
  • Odol-Med 3 Extreme Clean Long-Term Freshness di GSK Consumer Healthcare
  • E altri…

Sette di questi sono stati etichettati come “inadeguati”, tra cui due prodotti Colgate.

Tuttavia, alcuni dentifrici sono stati ritenuti sicuri, tra cui Colgate Smile for Good, Elmex, Parodontax, e alcune opzioni ecobio come Lavera, Logodent e Sante.

Creare un dentifricio casalingo: Alternativa naturale ed economica

Per chi cerca un’alternativa naturale, è possibile realizzare dentifrici casalinghi utilizzando ingredienti come Bicarbonato di Sodio, Sale, Aloe Vera, oli essenziali e persino fragole.

  1. Dentifricio al sale: Mescolare 1 cucchiaio di sale con 2 cucchiai di Bicarbonato. Usare una volta alla settimana per un effetto disinfettante e sbiancante.
  2. Dentifricio con Aloe Vera: Combinare 4 cucchiai di gel di Aloe con 1 cucchiaino di caolino e 4 gocce di olio essenziale di menta.
  3. Dentifricio alla fragola: Mescolare 1 cucchiaino di Bicarbonato con 1 cucchiaio di polpa di fragola per un dentifricio gustoso ed efficace.

In conclusione, è vitale prestare attenzione agli ingredienti presenti nei prodotti di igiene orale e considerare alternative naturali per garantire la propria salute.

Articoli recenti

I più letti