martedì - 5 Marzo - 2024

“AVVISTATA”. Giulia e filippo, la segnalazione è appena arrivata

Giulia Cecchettin e Filippo Turetta hanno catalizzato l’attenzione di milioni di italiani con la loro misteriosa scomparsa. Le famiglie dei due, in una frenetica ricerca da sabato, hanno diffuso appelli e identikit, sperando in un’imminente riunione.

I due, ex fidanzati, si sono conosciuti alla facoltà di Ingegneria Biomedica a Padova, condividendo una relazione di quasi due anni prima che Giulia decidesse di porvi fine, mantenendo tuttavia un rapporto di amicizia. Sabato, verso le 18:00, Filippo è passato a prendere Giulia, 22 anni, per un viaggio nella sua Fiat Grande Punto nera. L’ultimo avvistamento dei due è stato registrato alle 20:00 in un Mc Donald’s, dove un testimone li ha visti discutere, con Giulia che cercava di divincolarsi.

Dalle 23:00 in poi, i loro cellulari risultano spenti, innescando un’imponente operazione di ricerca. Questa operazione ha visto l’impiego di forze in divisa, elicotteri, droni e cani molecolari, oltre alla verifica di numerose telecamere di sorveglianza.

Un’avvistamento recente ha riacceso le speranze, ma i dettagli sono scarsi. Questa situazione ha portato gli utenti a cercare freneticamente aggiornamenti sul caso, in un momento di grande tensione.

È importante ricordare che dietro ogni scomparsa c’è una famiglia in attesa di buone notizie. Le parole di papà Gino, padre di Giulia, rivelano un profondo dolore. L’uomo, visibilmente sconvolto, sta lentamente cedendo alla rassegnazione nonostante la speranza iniziale, a causa del passare del tempo e delle scarse possibilità di ritrovare Giulia viva.

Recentemente, una notizia ha colpito duramente la famiglia: i carabinieri hanno chiesto di esaminare il computer di Giulia. La preoccupazione è aumentata a seguito del ritrovamento di macchie di sangue vicino all’ultimo luogo in cui sono stati visti, descritte da un testimone come “Una decina di macchie, la più grande li in fondo, grande un metro. Vedere queste macchie è stata un’angoscia. Visti i segnali penso al peggio, è successo qualcosa di grave”.

L’auto di Filippo, la Fiat Punto nera, è stata rilevata ieri sera in direzione Austria. Non è chiaro chi fosse al suo interno, aumentando l’incertezza sul destino di Giulia.

In questo contesto di dubbi e paura, le speranze che Giulia sia ancora viva si stanno affievolendo, anche se molti continuano a pregare per il suo ritorno.

Articoli recenti

I più letti