mercoledì - 19 Giugno - 2024

Bambino di 8 anni picchiato con un cavo elettrico e scottato con un ferro da stiro da mamma e patrigno perché guardava troppa tv

Il giovane di origine straniera, al tempo residente nel Ravennate e ora ospite di una comunità per minori, ha rivelato in dettaglio la sua storia di abusi domestici durante un incidente probatorio davanti al Gip, Janos Barlotti del Tribunale di Ravenna. Tra gli episodi raccapriccianti, il bambino è stato ustionato con un ferro da stiro sulla mano, causandogli una cicatrice, e picchiato con un cavo elettrico avvolto attorno a un braccio.

Madre e Patrigno Indagati per Maltrattamenti

I principali indagati nel caso, come riportato dal Resto del Carlino, sono la madre e il patrigno del ragazzo. La Polizia ha ricostruito che i maltrattamenti sarebbero durati circa cinque anni, a partire da quando il ragazzino aveva soltanto 8 anni.

Il bambino, nato nel Ravennate, aveva vissuto per diversi periodi nel suo Paese d’origine, prima di trasferirsi definitivamente in provincia di Ravenna nel 2017, insieme a madre e patrigno.

Picchiato per Motivi Futili, Come Guardare Troppo la TV

Nel loro nuovo domicilio a Ravenna, il ragazzo sarebbe stato ripetutamente picchiato per motivi triviali, come il suo rendimento scolastico o l’abitudine di guardare troppo la televisione. Gli abusi erano così gravi che includevano l’uso di cinture e pentole come strumenti di punizione.

A causa della paura di ulteriori maltrattamenti, il giovane in diverse occasioni aveva scelto di rimanere fuori casa. L’ultimo di questi episodi risale a maggio 2022, dopo il quale il ragazzo è stato preso in carico dai servizi sociali.

Articoli recenti

I più letti