venerdì - 21 Giugno - 2024

Bambino di 9 anni torturato fino alla morte dalla mamma e dal patrigno: la sentenza

Una madre è stata condannata a 27 anni di carcere per l’omicidio colposo del figlio di nove anni, Alfie Steele, che è stato ripetutamente picchiato e immerso in un bagno freddo, mentre il suo compagno è stato condannato a scontare almeno 32 anni di prigione per l’omicidio del bambino. Alfie è morto il 18 febbraio 2021 dopo essere stato trovato con 50 ferite su tutto il corpo. È stato colpito con una cintura di cuoio e “immerso” nella vasca da bagno della sua casa a Droitwich, Worcestershire.

Sua madre, Carla Scott, 35 anni, è stata dichiarata colpevole di omicidio colposo e crudeltà verso i minori, mentre Dirk Howell, 41 anni, è stato condannato per omicidio.

Durante la sentenza della coppia presso la corte di giustizia di Coventry, giovedì, il giudice Wall ha detto loro: “Entrambi avete rifiutato di dire la verità sul giorno della morte di Alfie, preferendo mentire per far credere che non fosse altro che un tragico incidente e per coprirvi l’un l’altro.

È chiaro che Alfie non è morto nel modo tranquillo che avete cercato di rappresentare: una morte in cui ha avuto un attacco epilettico e si è addormentato dolcemente nella vasca da bagno. “La sua morte è stata violenta e brutale”.

Il giorno in cui Alfie è morto è stato un altro dei tanti in cui la coppia ha deciso che Alfie doveva essere “torturato”, ha detto il giudice. Durante il processo di sei settimane è stato detto che ad Alfie veniva negato il cibo come atto di crudeltà e veniva regolarmente sottoposto ad altre punizioni “sinistre”, tra cui essere rinchiuso fuori casa con il freddo, e costretto a stare in posa come una statua.

Il giudice ha detto a Scott e Howell: “Alfie è morto per annegamento, trauma cranico da concussione o asfissia meccanica.” I dottori non sono riusciti a determinare quale fosse.  “Qualunque fosse la dinamica della sua morte, la vera causa della sua morte è stato il vostro crudele e illegale comportamento nei suoi confronti.” Il giudice ha detto a Howell: “Alcune delle tue azioni possono essere descritte solo come sadiche. Sono sicuro che tu provavi piacere nel causare dolore.” Scott è stata dichiarata colpevole di crudeltà verso i minori, e Howell ha ammesso la crudeltà. Entrambi hanno negato l’omicidio illecito ma sono stati dichiarati colpevoli dai giurati.

Alla madre di Alfie è stato ordinato di scontare la metà di una pena di sei anni per crudeltà commessa durante un periodo di 18 mesi, con una successiva condanna consecutiva di 21 anni, di cui deve scontare almeno due terzi in carcere, per omicidio colposo.

Articoli recenti

I più letti