domenica - 16 Giugno - 2024

Bonus 150 euro: ecco chi può ancora ottenerlo

[presto_player id=1497]

Alcune categorie di lavoratori, come i lavoratori stagionali, collaboratori e lavoratori dello spettacolo, non hanno ancora ricevuto il bonus da 150 euro perché la loro richiesta è stata bocciata dall’Inps. Tuttavia, questi lavoratori hanno ancora la possibilità di presentare una domanda di riesame per richiedere il bonus.

L’Inps ha confermato la notizia attraverso una nota ufficiale in cui ha fornito tutte le informazioni necessarie per il riesame. Ad esempio, se la domanda è stata respinta a causa di informazioni mancanti sui redditi percepiti nel 2021, il lavoratore può allegare un’autocertificazione che attesti il possesso dei requisiti richiesti.

La prima fase di gestione centralizzata delle istanze da parte dell’Inps è stata completata e il via libera alla fase di riesame è stato dato. Tuttavia, i lavoratori devono procedere con la presentazione della domanda entro 90 giorni dalla pubblicazione del messaggio, ovvero entro il 13 luglio prossimo. L’Inps ha anche fornito indicazioni sulle motivazioni che hanno portato all’esito negativo della richiesta, nonché su cosa fare per risolvere la situazione.

Chi può ancora ottenerlo

L’Inps ha confermato la possibilità per alcune categorie di lavoratori di richiedere il bonus da 150 euro, ma quali sono queste categorie? Si tratta dei titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, dottorandi e assegnisti di ricerca, lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti, compresi quelli del settore agricolo, nonché gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo.

Per quanto riguarda i collaboratori, il bonus è riconosciuto a condizione che il contratto di collaborazione fosse in essere alla data del 18 maggio 2022 e a patto che alla stessa data non risultassero percettori di pensione. Il limite di reddito percepito dai suddetti contratti nel 2021 non deve superare la soglia di 20.000 euro.

I lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti, devono aver svolto nel 2021 almeno 50 giornate di lavoro effettivo nell’ambito di uno o più rapporti di lavoro di tipo stagionale, a tempo determinato o intermittente. Anche in questo caso il limite di reddito conseguito nel 2021 è pari a 20.000 euro.

Infine, gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo che nel 2021 abbiano almeno 50 contributi giornalieri versati nel suddetto Fondo, con reddito derivante da tali rapporti non superiore a 20.000 euro, possono richiedere il bonus.

Le persone appartenenti a queste categorie avevano tempo fino al 31 gennaio per presentare la domanda, ma chi non l’ha fatto può ancora farlo. Nel caso in cui la domanda sia stata respinta, è possibile ripetere il tutto entro il 13 luglio 2023.

Articoli recenti

I più letti