domenica - 21 Aprile - 2024

Cancro ai polmoni: il segnale impalpabile che puoi notare osservando le tue dita

Il cancro è un nemico subdolo, che spesso non rivela la sua presenza attraverso sintomi chiari e immediati. Nel caso del tumore ai polmoni, un sottile indicatore di avvertimento che molte volte viene trascurato potrebbe essere rivelato dalle condizioni delle dita delle mani. Di seguito, è presentato tutto ciò che è necessario sapere su questo dettaglio potenzialmente salva-vita.

Se le dita sembrano un po’ gonfie o più grosse del normale, in particolare alle estremità, sarebbe consigliabile prestare attenzione e iniziare il più presto possibile i dovuti controlli medici. Lo stesso si applica se la pelle intorno alle unghie diventa improvvisamente più lucida del solito, e le unghie iniziano a curvarsi verso il basso come un cucchiaio. È probabile che ci sia qualcosa di anomalo nei polmoni…

Sintomi silenziosi del cancro ai polmoni

Circa l’80% delle persone che hanno mostrato questi segni hanno successivamente ricevuto una diagnosi di cancro ai polmoni, secondo un rapporto del The Mirror. Esistono anche una serie di altri sintomi meno comuni, tra cui dolore alle braccia e alle spalle, problemi agli occhi, problemi di equilibrio e gonfiore in specifiche zone come il collo, le braccia o la parte superiore del torace. Come sempre, la prevenzione è la difesa più potente a nostra disposizione contro il cancro.

Sfortunatamente, il cancro ai polmoni non si manifesta con sintomi inequivocabili fino a quando non inizia a diffondersi. Questo implica che la malattia viene spesso diagnosticata quando è già a uno stadio avanzato, rendendo in molti casi il trattamento più complesso e, troppo spesso, inefficace. Tuttavia, se il cancro ai polmoni viene individuato nelle fasi iniziali, le probabilità di sopravvivenza aumentano significativamente. Per tutte queste ragioni, è fondamentale prestare attenzione a ogni segnale inviato dal nostro corpo.

È importante sottolineare che l’esperienza di questi sintomi non significa necessariamente che si ha un cancro ai polmoni: potrebbero anche essere indizi di una serie di altre condizioni meno gravi. Tuttavia, è sempre consigliato consultare immediatamente il proprio medico per un check-up per fugare ogni dubbio.

I principali segni di allarme del cancro ai polmoni

Secondo Cancer.org, i sintomi più comuni del cancro ai polmoni includono:

  • Una tosse persistente o peggiorata
  • Tosse con sangue / saliva color ruggine / catarro
  • Dolore toracico che peggiora con respiri profondi, tosse o risate
  • Raucedine
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso inspiegabile
  • Mancanza di respiro
  • Sensazione di stanchezza o debolezza
  • Infezioni ricorrenti come bronchite e polmonite
  • Insorgenza di respiro sibilante
  • Dolore osseo (dolore alla schiena o all’anca)
  • Cambiamenti nel sistema nervoso come mal di testa, debolezza o intorpidimento di un braccio o di una gamba, vertigini, problemi di equilibrio o convulsioni, se il cancro si è diffuso al cervello
  • Ingiallimento della pelle e degli occhi (ittero) se il cancro si è diffuso al fegato
  • Gonfiore dei linfonodi, ad esempio nel collo o sopra la clavicola

Il fumo è il fattore di rischio più rilevante per il cancro ai polmoni: il vizio delle sigarette è responsabile di circa l’85% dei casi, secondo il Servizio Sanitario Nazionale. Anche la cannabis, fumata sia pura che mescolata con il tabacco, è associata a un rischio elevato di sviluppare la malattia. Fumare quattro spinelli è dannoso per i polmoni come fumare 20 sigarette, secondo la ricerca medica.

Anche il fumo passivo può aumentare il rischio di tumore ai polmoni. Lo stesso vale per coloro che sono esposti al radon, un pericoloso gas radioattivo naturale (emesso dal suolo e da alcuni materiali da costruzione), e a certe sostanze chimiche, come l’arsenico, l’amianto, il silicio, il carbone o il nichel a causa dell’ambiente di lavoro.

Articoli recenti

I più letti