venerdì - 21 Giugno - 2024

Giulia Tramontano, come l’ha uccisa e chi è Alessandro Impagnatiello: ecco cosa sappiamo

[presto_player id=2801]

Giulia Tramontano è stata brutalmente assassinata dal suo compagno, Alessandro Impagnatiello, nella loro abitazione a Senago, Milano. Diversi interrogativi sorgono in merito al tragico femminicidio: Come è avvenuto l’omicidio? Quali sono stati gli eventi che hanno portato alla scoperta del corpo? Qual era il coinvolgimento dell’amante di lui? Gli investigatori, guidati dalla procura di Milano, stanno cercando di trovare risposte a queste domande. Il responsabile dell’omicidio ha confessato di aver ucciso la sua partner la notte precedente: la verità è nascosta nelle chat e nei recenti messaggi sui loro cellulari.

Parole di Avvertimento del Procuratore

Il procuratore aggiunto, Letizia Mannella, ha espresso durante una conferenza stampa alla procura di Milano la necessità per le donne di evitare qualsiasi confronto potenzialmente pericoloso. Questo avvertimento arriva in seguito all’arresto di Alessandro Impagnatiello per l’omicidio premeditato della sua compagna, Giulia Tramontano, avvenuto sabato sera a Senago, nel loro appartamento. Prima dell’omicidio, Giulia, incinta di sette mesi, aveva incontrato l’amante del suo compagno.

Potrebbe anche interessarti:  Papa Francesco rompe il silenzio: "Ecco cosa penso dei gay"

Alessandro Impagnatiello, il trentenne che ha confessato di aver ucciso Giulia Tramontano, aveva cercato online come ucciderla e poi disfarsi del corpo prima del suo ritorno a casa sabato sera. Questo è stato rivelato durante la conferenza stampa tenuta in seguito all’arresto.

Impagnatiello Ricorre a Internet per Nascondere le Prove

Pochi minuti prima che Giulia Tramontano rientrasse a casa, Alessandro Impagnatiello ha cercato su internet “come disfarsi di un cadavere in una vasca da bagno” e “come pulire le macchie di bruciatura”. Questi dettagli sono emersi dalle indagini relative all’omicidio della donna incinta di sette mesi. Dopo aver commesso l’omicidio, l’uomo ha tentato di distruggere il corpo in due occasioni diverse, prima a casa con alcool, poi nel garage con benzina.

L’Orrore Continua nella Casa dell’Amante

Dopo aver commesso il delitto, Impagnatiello si è recato nell’appartamento dell’amante a Milano, cercando di entrare, ma lei gli ha negato l’accesso. In quel momento, il corpo di Giulia era ancora in casa, nonostante lui avesse già tentato di bruciarlo con alcool nella vasca da bagno.

Le Ultime Comunicazioni di Giulia

Impagnatiello ha inviato messaggi dal telefono della vittima, fingendo di essere lei, quando Giulia era già morta. Questo è ciò che sostengono gli investigatori che stanno lavorando sul caso.

Il Cordoglio e la Gratitudine della Sorella di Giulia

La sorella di Giulia Tramontano ha espresso la sua gratitudine nei confronti di coloro che hanno dato speranza alla famiglia e l’hanno supportata in questo periodo di dolore. La giovane donna incinta di sette mesi è stata uccisa a Senago e il suo compagno è stato arrestato per omicidio. “La nostra famiglia sarà per sempre unita come in questa foto”, ha scritto, condividendo un’immagine che ritrae la famiglia al completo.

Il Messaggio Ingannevole sul Telefono

La donna che aveva una relazione con Impagnatiello ha rivelato di aver ricevuto un messaggio dal telefono di Giulia che diceva “ti ho mentito, lasciami in pace”. Questo messaggio è stato inviato dopo un confronto tra le due donne riguardo ai presunti “maltrattamenti psicologici” da parte dell’uomo. Tuttavia, secondo gli investigatori, il messaggio sarebbe stato inviato da Impagnatiello stesso, poiché Giulia era già stata uccisa.

Chi è l’Amante di Alessandro?

La giovane cameriera italo-inglese, con cui Alessandro Impagnatiello stava avendo una relazione, sembra essere una figura misteriosa. Nonostante fosse coinvolta con l’uomo che ha confessato l’omicidio di Giulia Tramontano, la cameriera non sembra essere un volto noto nel suo quartiere di Milano. “Non la conosciamo, non l’abbiamo mai vista” è il commento comune dei vicini di casa dove la giovane risiede, in un monolocale alla periferia nord-ovest di Milano.

Articoli recenti

I più letti