venerdì - 21 Giugno - 2024

“Ha colpito anche me”: la grave malattia di Christian De Sica. Ecco come sta

[presto_player id=3458]

Durante un’intervista, l’attore rivela di aver passato attimi davvero drammatici: “Ho avuto paura di morire”. Christian De Sica è nato a Roma nel 1951 in una famiglia di attori. Oggi parliamo sicuramente di un figlio d’arte, visto che in molti ricorderanno il padre Vittorio De Sica e la madre – nonchè attrice – Maria Mercader. Non a caso, Christian inizia a dedicarsi al teatro subito dopo aver terminato le scuole superiori, debuttando nel 1973 al Festival di Sanremo. Tuttavia, al contrario di quanto si possa immaginare, l’uomo in quell’occasione non ottenne il successo sperato.

Nonostante il buco nell’acqua, non si arrese, diventando protagonista di diverse pellicole come La Madama, Liquirizia di Salvatore Samperi e Il malato immaginario di Tonino Cervi.

Nel frattempo Christian, da bravo uomo di intrattenimento, prese parte a diversi programmi targati Rai, che contribuirono a rendere la sua fama sempre più ampia. Da quel momento arrivò un successo dopo l’altro, fino alla realizzazione di diversi film natalizi. Insieme al socio nonché amico Massimo Boldi, avviano una lunga – anche se a tratti interrotta – collaborazione nelle riprese dei cosiddetti cinepanettone che li vedono ancora oggi i protagonisti indiscussi del periodo cinematografico natalizio.

Nonostante una vita all’insegna del successo, un periodo drammatico ha portato l’attore ad aver realmente paura di morire. La causa è stata la grave malattia che purtroppo ha colpito anche lui.

“Ha colpito anche me”: la rivelazione di De Sica

Oggi ha 72 anni e si mostra al pubblico in splendida salute; tuttavia non è stato sempre così, visto che tre anni fa ha dovuto fare i conti con il Covid-19. Si è trattato sicuramente di una situazione di grande sofferenza per l’attore; che vista l’età, ha avuto seriamente paura di avere a che fare con una malattia che poteva risultare letale.

In quel periodo infatti, il virus era nel pieno della sua aggressività, ma gli strumenti per debellarlo erano davvero ristretti, nonché maturati da poco. I telegiornali non facevano altro che annunciare bollettini drammatici; e di una speranza concreta in quel periodo non vi era traccia.

In un’intervista a Il Messaggero, Christian De Sica ha raccontato le sensazioni che ha provato in quel periodo: “Questo maledetto virus ha colpito anche me. Grazie a Dio sono riuscito a cavarmela con un po’ di febbre e stanchezza diffusa. Ormai ho una certa età, sono molto vicino ai 70 anni. E vorrei morire mentre sto giocando con un trenino, mica per colpa di un virus improvviso“. Per fortuna oggi sta bene, ma non dimenticherà mai del periodo in cui ha avuto realmente paura di morire.

Articoli recenti

I più letti