martedì - 5 Marzo - 2024

Hai sempre le mani fredde? Ecco cosa vuol dire e le possibile cause

Quando la temperatura esterna si abbassa notevolmente, sia per cause naturali che artificiali, le piccole arterie vicino alla superficie cutanea si restringono per limitare la dispersione di calore. Questo fenomeno è noto come vasocostrizione.

Questo meccanismo di difesa, oltre a rendere fredde le estremità corporee (mani e piedi), ne accentua il pallore. Di conseguenza, avvertire freddo alle mani è un sintomo piuttosto comune. Nella maggior parte dei casi, si tratta di un fenomeno benigno.

In alcune persone, tuttavia, le mani fredde possono indicare la presenza di patologie. Un esempio è la sindrome di Raynaud, una condizione in cui, a seguito dell’esposizione al freddo, si verifica una vasocostrizione eccessiva delle piccole arterie, provocando dolore e un colore caratteristico della cute.

Altre possibili cause

  • Ipotiroidismo: Mani e piedi freddi possono essere segno di un ridotto funzionamento della tiroide. Altri sintomi possono includere pallore, debolezza cronica, e aumento di peso.
  • Arteriopatia periferica: La sensazione di freddo ai piedi è tipica di questa condizione, dove il lume delle arterie si restringe a causa di placche adipose (aterosclerosi).
  • Diabete mellito: Può causare danni ai piccoli vasi sanguigni, portando a mani e piedi freddi.
  • Farmaci beta-bloccanti: L’uso di questi farmaci può portare a freddo alle estremità.
  • Cardiopatia: In alcuni casi, il freddo alle estremità può essere un segno di problemi cardiaci.

È importante, quindi, non sottovalutare questo sintomo. Sebbene nella maggior parte dei casi la presenza di mani fredde non sia associata a malattie gravi, è essenziale una visita medica attenta e una ricerca accurata di ulteriori segni o sintomi di patologia per definire il corretto iter diagnostico e, se necessario, il percorso terapeutico appropriato.

Articoli recenti

I più letti