martedì - 5 Marzo - 2024

Pensioni e tredicesime più ricche a partire da dicembre: ecco per chi

L’Italia è attualmente travolta da una crisi economica che non ha eguali nella storia. Una serie di eventi imprevisti e sfortunati hanno sconvolto le finanze del Paese, gettando nell’incertezza e nella disperazione molte famiglie. Tra questi, la devastante pandemia da Covid-19 che ha lasciato intere famiglie senza risorse, incapaci di soddisfare i bisogni primari.

La situazione è stata ulteriormente aggravata da tensioni internazionali come il conflitto tra Russia e Ucraina e i disordini nella fascia di Gaza. Inoltre, catastrofi naturali come terremoti e nubifragi hanno frequentemente colpito il nostro territorio, complicando ulteriormente la situazione.

In questo panorama di imprevedibilità, la speranza di una ripresa economica, sociale e politica è ora affidata al governo Meloni. La premier, oltre a dover affrontare le molteplici crisi, si trova a dover gestire il delicato tema delle pensioni.

Oggi emerge una notizia che potrebbe portare un barlume di speranza: si parla di pensioni e tredicesime più corpose a partire dal prossimo mese. Ma quali pensionati ne beneficeranno?

Le ultime informazioni rivelano che gli interventi previsti riguarderanno principalmente gli over 75. L’atteso taglio del cuneo fiscale porterà ad un incremento delle pensioni minime INPS del 6,4% solo per chi ha superato i 75 anni. Questo significa un aumento che arriva fino a 36,08 euro nel cedolino della pensione di novembre INPS 2023. Tuttavia, ci sono dei dettagli da considerare: gli arretrati potrebbero ammontare a circa 300 euro e le tredicesime, pur essendo riviste al rialzo, potrebbero non essere così sostanziose come sperato.

Per i pensionati sotto i 75 anni, l’incremento sarà minimo, fino a soli 8,46 euro in più. Questo modico aumento, di fronte alle enormi sfide economiche, non sembra poter cambiare significativamente la situazione per molti pensionati.

In conclusione, mentre alcune novità pensionistiche potrebbero offrire un certo sollievo, è chiaro che le soluzioni proposte sono lontane dall’essere una panacea per i molti pensionati colpiti dalla crisi. E voi, quali sono le vostre opinioni su questa situazione?

Articoli recenti

I più letti