sabato - 20 Luglio - 2024

I 10 errori più frequenti che commettiamo quando facciamo il bucato, li fai sicuramente anche tu: come evitarli

Indipendentemente dal tipo di lavatrice che possiedi, che sia a caricamento frontale o dall’alto, un modello avanzato o anche con funzione asciugatrice, è probabile che stai facendo degli errori comuni durante il lavaggio dei tuoi vestiti.

Ti presentiamo i 10 errori più comuni nel fare il bucato, che possono portare a risultati come vestiti meno puliti, maleodoranti, sgualciti o perfino rovinati irreparabilmente. Inoltre, forniamo soluzioni per prevenire e evitare questi errori.

1. Non separare adeguatamente il bucato: Spesso, si tende a combinare diversi tipi di tessuti e colori in un unico lavaggio per risparmiare tempo. Questo errore può causare non solo la trasferimento del colore ma anche l’usura prematura dei tessuti. Per evitare ciò, suddividi i capi per colore e materiale, e consulta sempre le etichette per le istruzioni di lavaggio specifiche.

2. Ignorare il pretrattamento delle macchie: Macchie come quelle di grasso, vino, o sudore possono richiedere un trattamento specifico prima del lavaggio. Applicare un rimuovo macchie o una soluzione fatta in casa a base di bicarbonato e aceto può aiutare a sciogliere la macchia prima che venga fissata nel tessuto dal calore dell’acqua.

3. Sovraccaricare la lavatrice: Una lavatrice troppo piena non pulisce efficacemente e può danneggiare sia i capi che la macchina stessa. Assicurati di lasciare abbastanza spazio affinché i capi si possano muovere liberamente, e segui le indicazioni del produttore per il carico massimo.

4. Utilizzare una quantità impropria di detersivo: Troppo detersivo non significa più pulizia; può lasciare residui sui capi e sulla lavatrice, portando ad un bucato che non è adeguatamente risciacquato. Dosare il detersivo in base alle indicazioni per evitare sprechi e problemi di risciacquo.

5. L’uso eccessivo della candeggina: La candeggina è efficace ma aggressiva. È importante usarla solo quando necessario, in particolare con i capi bianchi, e sempre in piccole dosi. Un eccesso può danneggiare i tessuti e provocare la perdita di colore.

6. Lavare insieme l’intimo e altri indumenti: L’intimo, specialmente pezzi più delicati, può essere danneggiato se lavato con capi più pesanti. Inoltre, pezzi piccoli possono essere danneggiati o persi. Lavare l’intimo separatamente o utilizzare sacchetti appositi per proteggerli.

7. Trascurare la pulizia della lavatrice: Una lavatrice sporca può trasferire odori e residui indesiderati ai capi. Mantenere puliti il cestello, il cassetto del detersivo e i filtri è fondamentale. Lasciare lo sportello aperto tra i lavaggi aiuta a mantenere l’interno asciutto e privo di muffa.

8. Preferire sempre cicli di lavaggio brevi: Mentre i cicli brevi sono ottimi per risparmiare energia e per il bucato leggermente sporco, potrebbero non essere sufficienti per pulire a fondo capi molto sporchi o per eliminare i batteri. Utilizzare cicli più lunghi e adatti al grado di sporco dei tessuti.

9. Centrifugare in modo eccessivo: Una centrifuga troppo intensa può danneggiare tessuti delicati e causare pieghe difficili da stirare. Regola la velocità di centrifuga in base al tipo di tessuto, e utilizza impostazioni più delicate per capi come la seta e il lino.

10. Lasciare i capi umidi nella lavatrice: Non rimuovere i capi immediatamente dopo il lavaggio può portare alla formazione di odori e muffe. È importante stendere o asciugare i capi non appena possibile per evitare che l’umidità favorisca la crescita di batteri e cattivi odori.

Articoli recenti

I più letti