lunedì - 26 Febbraio - 2024

Il metodo dell’acqua bollita per avere castagne più morbide e che si sbucciano facilmente: ecco come

Le castagne: frutti iconici dell’autunno, sono amate in diverse varianti culinarie. Per molti, le caldarroste rappresentano la modalità di degustazione più autentica e gustosa.

Tuttavia, una delle sfide nell’approcciarsi a questo frutto è la sua difficoltà nella sbucciatura, in particolar modo dopo la cottura in forno, quando sono particolarmente calde.

La buona notizia è che, con i giusti accorgimenti, questo ostacolo può essere superato in modo efficace. In questo modo, si può godere del sapore autentico delle castagne, mantenendo intatte le loro qualità nutrizionali.

Il metodo tradizionale, spesso associato ai suggerimenti delle nostre nonne, risulta essere tra i più efficaci. La procedura richiede pochi strumenti: una pentola e un coltello.

Ecco come procedere:

● Esegui un taglio su ciascuna castagna, questo faciliterà l’eliminazione della buccia in seguito.

● Porta dell’acqua alla bollore in una pentola. Una volta raggiunto il bollore, spegni il fornello e aggiungi le castagne precedentemente incise.

● Lascia le castagne nell’acqua bollente per circa due o tre minuti.

● Trascorso il tempo, rimuovile e trasferiscile in uno scolapasta.

● Raffredda le castagne sotto un getto d’acqua fredda.

● A questo punto, sono pronte per essere sbucciate facilmente.

Seguendo questi passaggi, la sbucciatura delle castagne diventerà un’operazione semplice e piacevole.

Articoli recenti

I più letti