mercoledì - 19 Giugno - 2024

Matematico vince alla lotteria 14 volte ha trovato la falla nel sistema: “ecco come faccio”

La lotteria, grazie alla promessa di ottenere ingenti somme di denaro senza dover sudare, risponde ad un desiderio profondamente radicato negli individui che vivono in una società capitalistica. Questa è la ragione per cui tale forma di gioco d’azzardo ha resistito al tempo, mantenendo la sua popolarità per più di un secolo.

In un’era in cui sembra che il denaro sia sempre insufficiente, la prospettiva di accumulare ricchezze notevoli da un piccolo investimento attira milioni di persone. Anche se l’acquisto di biglietti fisici è in calo, con più persone che optano per il gioco online, la lotteria rimane un punto di riferimento nel panorama dei giochi d’azzardo.

Vincere alla Lotteria: Solo Fortuna o Strategia?

Tra gli amici, la domanda “Conosci qualcuno che ha vinto alla Lotteria?” è frequente, ma la risposta tende a essere prevalentemente negativa. Quando sentiamo che il jackpot del Superenalotto è stato vinto in una certa città, sentiamo un misto di invidia e ammirazione per il fortunato vincitore. Cosa ci vuole per vincere? È solo questione di fortuna? In circostanze normali, forse è necessario anche un pizzico di tenacia. Inoltre, ovviamente, più biglietti si comprano, più si aumentano le possibilità di vincere. Ma cosa ne è dello studio? È un’attività vana o è fondamentale? Un matematico è riuscito a scoprire un ‘difetto’ nel sistema e ha vinto la lotteria ben quattordici volte.

Il Matematico che ha Vinto 14 volte alla Lotteria

Il matematico di cui si parla è Stefan Mandel, che ha implementato una strategia audace e aggressiva. Mandel ha notato che, in alcune estrazioni, il montepremi era superiore al costo totale di tutte le combinazioni possibili. Una strategia del genere richiede una somma di denaro elevata per essere messa in atto. Mandel ha persuaso un gruppo di investitori a seguire il suo metodo, consistente nell’acquistare tutti i biglietti disponibili per una determinata estrazione. Ad esempio, se per vincere era necessario indovinare 6 numeri da 1 a 40, le combinazioni possibili erano 3.383.380.

Mandel cercava lotterie in cui il jackpot fosse almeno il triplo rispetto al numero di combinazioni possibili, e acquistava tutti i biglietti disponibili, grazie all’investimento di piccoli gruppi di persone. Seguendo questa metodologia, ha vinto la lotteria australiana 14 volte. Il suo ‘trucco’ è stato oggetto di attenzione mediatica e, alla fine, le autorità australiane hanno adottato misure per bloccarlo. Oggi, non è più possibile acquistare grandi quantità di biglietti e il sistema rileva immediatamente eventuali anomalie.

Il “Trucco” di Mandel e la Fine di un’Epoca

Tuttavia, Mandel è riuscito a capitalizzare le sue scoperte quando era ancora possibile farlo. Nel 1992, ha trovato fortuna in America: una lotteria della Virginia aveva raggiunto un jackpot di 27 milioni di dollari. Mandel riuscì a convincere 2.500 australiani a investire 2.500 dollari ciascuno. “Abbiamo vinto il primo premio, i sei secondi premi e centinaia di premi minori. Ognuno ha guadagnato diverse migliaia di dollari”.

Oggi, a causa delle nuove regolamentazioni, i ‘trucchi’ di Mandel non sono più applicabili. Tuttavia, Mandel ha dimostrato una notevole astuzia applicandoli quando era ancora possibile farlo. E, soprattutto, non ha mai avuto problemi legali: ha sempre agito nel rispetto della legge. La sua storia rimane un esempio eclatante di come una comprensione matematica del sistema di lotteria possa portare a successi inaspettati. Nonostante le nuove regole, la sua avventura rappresenta ancora un tema affascinante per molti aspiranti giocatori.

Articoli recenti

I più letti