mercoledì - 19 Giugno - 2024

Pensava fosse influenza, 22enne finisce in rianimazione per streptococco: “Mai trascurare i sintomi”

A vent’anni molti giovani si sentono al top della forma e in perfetta salute, al punto da credersi quasi invulnerabili. Questa però è una sensazione ingannevole, come ha dolorosamente scoperto Taz Hoesli, una ballerina britannica di 22 anni.

“A venti anni, quando sei così in forma e in salute, pensi semplicemente di essere un po’ invincibile ma non è così e non bisogna mai trascurare i segnali del nostro corpo” ha avvertito Taz. La giovane, senza alcun problema di salute preesistente, ha erroneamente interpretato i sintomi di un’infezione come un banale malessere.

Quando i primi sintomi sono comparsi, Taz era impegnata nella sua professione di ballerina. “La sera prima non mi sentivo al cento per cento ma, come fanno tutti, l’ho ignorato e mi sono presentata all’evento che era in programma” ha condiviso con il tabloid Metro, sperando che la sua storia potesse educare il pubblico sull’importanza di prestare attenzione ai segnali che il corpo invia, specialmente quando si tratta di infezioni potenzialmente mortali.

La situazione per Taz è andata peggiorando. Nonostante avesse febbre e sudorazione, ha deciso di partecipare a un’audizione, durante la quale ha ballato e cantato. Ma quel giorno, Taz ha iniziato a soffrire di vertigini e un forte dolore all’anca destra. “Quando mi sono svegliata la mattina ho avuto un dolore lancinante. L’ho semplicemente attribuito al fatto di aver fatto troppo il giorno prima”, ha raccontato. Tuttavia, nonostante il dolore, ha deciso di continuare a insegnare al corso di canto che teneva. Ma la notte, le sue condizioni sono bruscamente peggiorate.

“Mi sono svegliata alle 4 del mattino e non avevo mai sentito un dolore così forte in tutta la mia vita. Ho dovuto mandare un messaggio a mia mamma, che era nell’altra stanza, per dirle che non riuscivo nemmeno ad alzarmi” ha descritto. Ha continuato rivelando: “Mio padre mi faceva domande e io gli rispondevo cose senza senso”. Portata d’urgenza in ospedale, è stato diagnosticato un’infezione da streptococco.

Taz è stata ricoverata in terapia intensiva. Fortunatamente, è riuscita a salvarsi, ma le conseguenze dell’infezione e della sua scelta di ignorare i sintomi sono state gravi. Non solo ha dovuto affrontare un trauma fisico e psicologico, ma non è nemmeno riuscita a tornare a ballare da allora. “È stato un periodo davvero spaventoso e ancora non mi sono ripresa del tutto dopo 11 mesi” ha concluso.

Articoli recenti

I più letti