venerdì - 21 Giugno - 2024

Sta allattando il figlio di due mesi che muore tra le sue braccia: malore improvviso causato dal caldo

Aveva solo due mesi il piccolo Roberto, il bimbo morto mercoledì sera in piazza a Quartucciu, provincia di Cagliari, tra le braccia dei genitori. Una morte improvvisa, senza alcuna patologia pregressa diagnosticata, forse legata al grande caldo di questi giorno. Ipotesi a cui neanche l’autopsia avrebbe dato risposte definitive, che invece ora si attendono dagli esami istologici, scrive l’Unione Sarda.

Malore improvviso

La mamma di 33 anni ed il papà di 35 erano insieme al nonno del piccolo Roberto, nella piazza centrale del paese nel tentativo di cercare un po’ di aria fresca, dopo una giornata molto pesante dal punto di vista climatico; la mamma stava allattando al seno Roberto, che all’improvviso ha perso i sensi. Immediata la reazione dei genitori che hanno cercato di rianimarlo, mentre altre persone nelle vicinanze hanno eseguito le manovre di rianimazione e c’era chi ha chiamato il 118 per un intervento d’urgenza.

Commozione di tutto il paese

Intervento che è avvenuto con l’ambulanza del 118, ma che è stato del tutto vano, perché il neonato è deceduto per una malformazione congenita non verificata o per un malore legato al caldo torrido.

Intanto la salma di Roberto sarà restituita alla famiglia per l’ultimo saluto, a cui prenderà parte tutto il paese che si è stretto intorno ai genitori disperati del piccolo Roberto.

Articoli recenti

I più letti