sabato - 20 Luglio - 2024

Vengono accusati di aver ucciso di botte il loro figlio adottivo, ma avviano una raccolta fondi per le spese legali

In uno sconcertante sviluppo di eventi, Jacob Maloberti di 33 anni, agente penitenziario e sua moglie Lauren Maloberti, 34 anni, genitori adottivi, sono stati accusati di aver ucciso il loro figlio di 5 anni, Landon, con violenza fisica. Originari di Greensburg, in Pennsylvania, la coppia è stata arrestata dopo aver condotto il piccolo in ospedale.

Il drammatico ricovero in ospedale

La coppia, durante il ricovero in ospedale, ha tentato di spiegare l’indisposizione del piccolo come un sintomo di debolezza dovuto al COVID. Tuttavia, le indagini mediche hanno rivelato una situazione molto più sinistra, con tre emorragie cerebrali evidenziate dagli esami medici. In seguito a queste scoperte, i Maloberti sono stati arrestati e accusati di maltrattamenti. Due giorni dopo l’arresto, tuttavia, hanno istituito una campagna di raccolta fondi su GoFundMe per coprire le loro spese legali. Lauren ha descritto il suo stato d’animo scrivendo: “Una tragedia ha colpito la nostra famiglia quando il nostro prezioso bambino non ha risposto…”.

L’appello disperato della coppia

La donna, in seguito, ha aggiunto: “Siamo devastati. Entrambi abbiamo bisogno di buoni avvocati. I miei figli sono il mio mondo. Ogni piccola cosa ci aiuta mentre navighiamo a vista in questo momento con la nostra nuova incertezza”. La situazione ha preso una piega ancora più tragica con l’annuncio della morte del piccolo Landon e le accuse degli adottivi sono diventate quelle di omicidio. Lauren ha quindi aumentato la richiesta di fondi per coprire le spese del funerale del piccolo, prima che la pagina di raccolta fondi fosse rimossa.

Le rivelazioni delle indagini

Le indagini hanno rivelato dettagli inquietanti sulle circostanze della morte del piccolo Landon. Secondo i risultati, il bambino ha subito una serie di traumi contusivi alla testa, al collo, al busto e alle estremità. Il procuratore ha affermato che le ferite inferte al bambino erano estremamente dolorose e hanno causato una sofferenza grave e prolungata prima che perdesse la coscienza. Sul corpo di Landon sono state rinvenute anche tracce di vecchie contusioni. Si ritiene che i genitori adottivi abbiano picchiato ripetutamente il bambino e che le percosse si intensificassero quando il piccolo piangeva.

Articoli recenti

I più letti