mercoledì - 24 Luglio - 2024

5 oggetti sfortunati che non dovresti mai tenere in casa

oggetti sfortunati

[presto_player id=2619]

Mantenere un ambiente tranquillo e sicuro all’interno della propria casa è un obiettivo comune a molti. Dopo giornate impegnative di lavoro o studio, l’ambiente domestico dovrebbe fornire un rifugio sicuro e tranquillo. Tuttavia, anche se elementi perturbanti come un furto possono minare questo senso di sicurezza, ci sono anche oggetti sfortunati presenti in casa che potrebbero avere un impatto negativo.

Inbaal Honigman, una sensitiva, sostiene che alcuni oggetti potrebbero portare con sé influenze negative. Durante un’intervista con Express.co.uk, Honigman ha elencato una serie di oggetti che considera sfortunati e che suggerisce di eliminare dalle nostre abitazioni.

Le piante da eliminare subito

oggetti sfortunati

Il primo di questi oggetti sfortunati è il lillà. Nonostante sia una pianta ornamentale molto apprezzata, le antiche tradizioni e racconti popolari lo collegano alla sfortuna, attribuendogli connessioni con fate e spiriti maligni. Honigman consiglia a chi ama il lillà di tenerlo al di fuori della casa, magari in giardino.

Un altro oggetto sfortunato, sempre nel regno vegetale, è il cactus. Nonostante sia popolare per la sua manutenzione semplice, Honigman mette in risalto il suo aspetto negativo: le spine. Secondo lei, le spine del cactus potrebbero interrompere il flusso energetico all’interno della casa, causando sfortuna.

Anche le piante morte rientrano nella categoria degli “oggetti sfortunati”. Queste rappresentano qualcosa che un tempo era vivo e che, con cure adeguate, avrebbe potuto continuare a vivere. La presenza di una pianta morta in casa potrebbe indicare tristezza e difficoltà emotive.

Orologi rotti

Al di fuori del regno vegetale, gli orologi rotti sono considerati sfortunati perché simbolizzano il tempo che si è fermato, una metafora della morte.

Infine, Honigman suggerisce di eliminare le vecchie scope, soprattutto quando ci si trasferisce, per non portare con sé l’energia negativa della precedente casa. Quindi, se si vuole mantenere la propria casa in uno stato di serenità e crescita, vale la pena considerare la rimozione di questi “oggetti sfortunati”.

Altri oggetti sfortunati

Abbiamo appena esplorato questi cinque “oggetti sfortunati”, ora, potrebbe essere utile dare uno sguardo più ampio alle nostre abitazioni. Oltre ai lillà, ai cactus, alle piante morte, agli orologi rotti e alle vecchie scope, ci potrebbero essere altri oggetti o elementi da considerare.

Ad esempio, oggetti rotti o non funzionanti, come elettrodomestici o attrezzature di casa, potrebbero simboleggiare la stagnazione e la disfunzione, quindi sarebbe bene ripararli o sostituirli. Inoltre, gli oggetti che provocano sentimenti negativi, come ricordi dolorosi o regali indesiderati, potrebbero portare con sé una negatività residua.

Inoltre, secondo alcune credenze, oggetti come specchi rotti o ombrelli aperti in casa possono portare sfortuna. Anche se queste credenze possono variare notevolmente a seconda della cultura e delle tradizioni personali, può essere utile considerare questi elementi quando si cerca di creare un ambiente domestico positivo e sicuro.

Infine, il clutter o disordine generale può creare uno spazio oppressivo e negativo. La pulizia regolare e l’organizzazione possono aiutare a mantenere un flusso energetico positivo all’interno della casa.

Articoli recenti

I più letti