mercoledì - 19 Giugno - 2024

Aria condizionata in auto, multe fino a 444 euro: quando è vietata e quando si può accendere

In mezzo alle torride giornate estive, molti preferiscono la freschezza dell’aria condizionata della propria auto piuttosto che l’aria aperta. Tuttavia, è essenziale conoscere la normativa relativa al suo uso per evitare multe inaspettate.

Il Codice della Strada e l’Aria Condizionata in Auto

Il codice della strada stabilisce delle regole chiare a proposito dell’uso del condizionatore in auto. Specificamente, è proibito lasciare acceso il motore dell’auto quando questa è ferma o in sosta con l’aria condizionata accesa. Qui, è fondamentale comprendere la differenza tra “sosta” e “fermata”:

  • Sosta: definisce la sospensione della marcia prolungata nel tempo, durante la quale il conducente può allontanarsi dalla vettura.
  • Fermata: indica una sospensione temporanea della marcia, ad esempio per permettere la salita o discesa di passeggeri, anche se in luoghi dove non è ammessa la sosta.

Questa regola non si applica alle interruzioni momentanee della marcia causate dal traffico, come semafori rossi o code.

Le Ragioni di Questa Norma

Questo divieto non è una novità recente ma è presente dal 2007. L’obiettivo principale di questa norma è proteggere l’ambiente, riducendo l’inquinamento. La legge ha subito modifiche nel 2010 e gli importi delle multe sono stati aggiornati nel 2014 e di nuovo nell’aprile 2022. Le sanzioni attuali variano da 223 euro a 444 euro.

L’articolo 157, comma 7-bis del codice della strada stabilisce il divieto di mantenere acceso il motore durante la sosta per usare l’aria condizionata, e la violazione di questa norma comporta le sanzioni menzionate.

Situazioni in Cui l’Uso del Condizionatore è Consentito

È completamente lecito utilizzare l’aria condizionata mentre si guida. Tuttavia, se un automobilista decide di fermarsi lungo la strada per fare una telefonata o aspettare qualcuno, è necessario spegnere il condizionatore.

Negli anni, ci sono stati casi di automobilisti multati per aver violato questa norma. Ad esempio, a Como, un conducente ha ricevuto una multa di 218 euro per essersi fermato con motore e condizionatore accesi mentre era al telefono.

Mantenere questi dettagli in mente può aiutare gli automobilisti a evitare sorprese spiacevoli e a rispettare le regole stabilite per tutelare l’ambiente.

Articoli recenti

I più letti