lunedì - 26 Febbraio - 2024

Come preparare un pulitore naturale che elimina macchie gialle, muffa e calcare dal WC: ti serve un solo ingrediente

Nonostante le continue pulizie, il calcare presente nell’acqua può lasciare delle macchie arancioni sulle superfici interne del WC. Questo calcare, con il tempo, diventa un terreno fertile per la sporcizia che si deposita, creando macchie ancor più scure e fastidiose.

Queste macchie diventano particolarmente ostinate e possono necessitare di detergenti chimici aggressivi per la loro rimozione. La natura costante dell’acqua nel gabinetto rende la lotta contro il calcare e la sporcizia una sfida continua.

Poiché il calcare è formato principalmente da carbonato di calcio, un composto alcalino, un acido è essenziale per dissolverlo e rimuoverlo. L’aceto, naturalmente acido, si rivela molto efficace in questa battaglia contro il calcare.

Aceto e limone: un potente mix contro il calcare

La combinazione di aceto e limone è una potente arma contro le macchie e i depositi di calcare nel WC. Gli acidi contenuti in questi ingredienti non solo eliminano le macchie, ma anche i microrganismi responsabili dei cattivi odori. Per utilizzare questa miscela, combina 100 ml di aceto con il succo di un limone e spruzza sulle superfici interne del WC. Dopo aver lasciato agire per 30 minuti, aziona lo sciacquone e pulisci le superfici esterne con un panno umido.

Bicarbonato e acqua ossigenata: per superfici più bianche e igienizzate

Un’altra efficace combinazione per combattere le macchie scure del calcare è quella di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata. Questo mix non solo sbianca le superfici, ma ha anche un’azione disinfettante. Per preparare questa soluzione, combina 80 grammi di bicarbonato di sodio con 2 cucchiai di acqua ossigenata. Applica la miscela sulle superfici del WC utilizzando una spugna. Dopo averla lasciata in posa per 30 minuti, risciacqua con abbondante acqua. Il risultato sarà un WC pulito e profumato.

Articoli recenti

I più letti