domenica - 21 Aprile - 2024

Dedica un post sul suo Rottweiler: “È come un figlio per me”. Poco dopo il cane la sbrana

Dopo aver condiviso su Facebook un affettuoso post in cui parlava della lealtà e della fedeltà dei suoi due Rottweiler, Nikita Piil, una donna di 31 anni, ha subito un’aggressione imprevista dagli stessi animali.

Sfortunatamente, ha subito ferite profonde a causa dei morsi dei suoi cani, Bronx e Harlem, nonostante avesse appena descritto uno di loro come “leale” e “protettivo”. Per Nikita, residente a Perth, questi cani erano così speciali da essere considerati alla stregua di figli.

Il rapporto con i cani

Al momento, Nikita Piil è ricoverata in condizioni critiche ma stabili al Royal Perth Hospital, dove i medici stanno facendo il possibile per evitare l’amputazione del suo braccio a causa delle gravi ferite.

Questo tragico evento ha sicuramente sconvolto la donna, che nel 2017 aveva descritto Bronx come: «Un compagno fenomenale, impertinente, fedele, astuto e protettivo. Tu sei tutto per me». Era noto che i cani fossero ben tenuti e trattati con amore; gli esperti ritengono che l’aggressione potrebbe essere stata scatenata da un tentativo di Nikita di interrompere una lite tra i due Rottweiler.

L’aggressione del cane a Nikita Piil

I vicini di Nikita sono stati i primi a segnalare l’emergenza, allarmati dai rumori provenienti dal suo appartamento. Alcune persone hanno cercato disperatamente di intervenire, utilizzando mazze e tubi, nel tentativo di fermare l’attacco dell’animale.

Ma solo con l’arrivo delle forze dell’ordine, e dopo un colpo di pistola sparato dalla polizia, il cane ha finalmente desistito. A seguito dell’incidente, uno dei Rottweiler è stato abbattuto, mentre l’altro è attualmente in custodia, in attesa che le indagini vengano completate.

Articoli recenti

I più letti