giovedì - 22 Febbraio - 2024

Come rimuovere i fibromi penduli della pelle in poco tempo e in modo naturale

Fibromi penduli, anche conosciuti come acrocordoni o impropriamente chiamati “porri”, sono piccole escrescenze cutanee che si manifestano comunemente in aree come il collo, gli occhi, le ascelle, il seno o l’inguine. Sono spesso erroneamente confusi con le verruche, ma si differenziano da queste essendo lesioni benigne, generalmente causate da sfregamento cutaneo continuo. Questo fenomeno si riscontra con maggior frequenza nelle persone obese.

Si verifica talvolta un distacco totale o parziale del fibroma pendulo, circostanza che richiede l’intervento medico per prevenire eventuali infezioni batteriche. Per la rimozione dei fibromi penduli, oltre agli interventi medici, sono disponibili anche rimedi naturali.

Uno di questi è l’Aceto di mele, noto per le sue proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. È considerato un efficace rimedio contro i fibromi. Si consiglia di lavare accuratamente la pelle, quindi applicare l’aceto di mele con un batuffolo di cotone per circa 15 minuti, ripetendo il processo 3 volte al giorno per vari giorni. Tuttavia, è sconsigliato l’uso dell’aceto di mele in prossimità degli occhi.

L’Olio di vitamina E è un altro rimedio, essendo un antiossidante potente con proprietà benefiche per la pelle. La vitamina E, disponibile anche in forma liquida, può essere applicata direttamente sulla pelle, coprendola poi con una garza e lasciandola agire per alcune ore.

L’Olio di albero del tè è noto per le sue proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antibiotiche, e viene utilizzato da secoli anche nella medicina naturale. Consiste nell’imbibire un bastoncino di cotone nell’olio, per poi applicarlo direttamente sui fibromi penduli tre volte al giorno, mantenendolo in posa per almeno 10 minuti.

Infine, l’Olio di origano possiede potenti proprietà antimicotiche ed è efficace per alleviare diverse condizioni della pelle, inclusi gli acrocordoni. Si raccomanda di diluire alcune gocce di olio essenziale di origano in un olio vettore come quello di oliva, applicandolo poi direttamente sul fibroma 3 volte al giorno.

Articoli recenti

I più letti