domenica - 16 Giugno - 2024

“Mamma mi fa male il braccio”. Bimba di 8 anni muore poco dopo

Una triste vicenda che sta attualmente facendo il giro del web ha colpito profondamente l’Italia. Nonostante ogni giorno ci troviamo di fronte a notizie talvolta incredibili o drammatiche, questa particolare storia ha avuto un impatto molto forte sulla comunità online.

La vicenda riguarda una bambina di 8 anni, fino a poco tempo prima perfettamente in salute. Un semplice dolore al braccio, inizialmente scambiato per un banale indolenzimento, ha segnato l’inizio di una serie di eventi tragici. Nonostante i genitori abbiano inizialmente sottovalutato il dolore, esso è diventato persistente, suscitando preoccupazione.

Il nome della piccola protagonista è Emily Smith, che era entusiasta all’idea di iniziare la scuola e rivedere i suoi amici. Purtroppo, il dolore al braccio non era dovuto a un semplice gioco o sforzo, ma preannunciava un destino ben più grave. Dopo continue lamentele, i genitori hanno deciso di consultare un medico, aspettandosi rassicurazioni. Tuttavia, la diagnosi è stata devastante.

Emily era affetta da una rarissima forma di tumore al cervello. Solo 5 giorni dopo la risonanza magnetica, la bambina è entrata in coma. Nonostante sia stata operata d’urgenza presso l’ospedale di Cambridge, nel Regno Unito, la situazione era troppo avanzata. La piccola ha lottato per la sua vita, ma purtroppo è venuta a mancare dopo poche ore, lasciando i suoi cari nella più profonda disperazione.

In mezzo a questa tragedia, il fratello 12enne di Emily, Harry, ha deciso di onorare la memoria della sorella avviando una campagna di raccolta fondi per il Brain Tumor Charity. Ha intrapreso sfide fisiche estreme, tra cui la scalata dello Scafell Pike, la montagna più alta dell’Inghilterra, e ha pedalato per 75 km dall’ospedale di Addenbrooke a Cambridge fino alla loro casa a St Albans.

Articoli recenti

I più letti