giovedì - 29 Febbraio - 2024

Mamma spende meno di 3 euro al giorno per mantenere la sua famiglia: «Ecco come faccio»

Il conto alla rovescia per il Natale è ormai iniziato, mancano poche settimane alla festività. In questo contesto, emerge l’importanza di un approccio strategico per la gestione delle spese natalizie, specialmente per evitare di sovraccaricare il proprio budget. Un esempio calzante di questa strategia è fornito da Stancey Victoria, madre di due bambine, Emily di nove anni e Isabella di sei. Nonostante l’impatto severo della crisi legata al costo della vita, Stancey è riuscita a creare un regime di spesa che le permette di mantenere la sua famiglia con meno di 3 euro al giorno.

In un’intervista rilasciata a The Mirror, Stancey ha condiviso come la crisi l’abbia «colpita fortemente» e come sia riuscita a mettere da parte 580 euro per gli acquisti di Natale. Ha enfatizzato l’importanza di fare ogni sforzo possibile per mitigare l’effetto della crisi economica. Parte della sua strategia include la scelta di regali non materiali e economici, riconoscendo che la gestione delle spese natalizie può essere particolarmente ardua per molte persone.

All’età di 37 anni, Stancey ha rivelato il suo metodo per risparmiare sul cibo durante le festività: individuare le migliori offerte negli scaffali più bassi dei supermercati. Nonostante disponga di circa 28 euro a settimana, è in grado di preparare pasti completi per la sua famiglia con un budget di circa 2 euro a persona al giorno. Esempi specifici includono l’acquisto di carne macinata ridotta a circa 2 euro, un grande sacchetto di patate del Jersey a 90 centesimi e altre verdure a prezzo ridotto come le carote a 40 centesimi al sacchetto.

Stancey offre anche un consiglio pratico su quando fare la spesa: visitare il supermercato in serata, specificatamente tra le 19 e le 21, per sfruttare i prezzi più vantaggiosi. Sottolinea l’importanza di guardare le offerte speciali del supermercato e di fare scorte di cibo, come carne in scadenza da congelare.

Concludendo la sua intervista, Stancey enfatizza che i bambini non hanno bisogno di una quantità eccessiva di giocattoli costosi per essere felici. Promuove la regola dei quattro regali: uno che desiderano, uno di cui hanno bisogno, uno da indossare e uno da leggere. Questa filosofia riflette l’approccio di Stancey alla gestione del Natale: un equilibrio tra praticità, strategia e sostenibilità economica.

Articoli recenti

I più letti