mercoledì - 19 Giugno - 2024

Pregliasco, l’annuncio che spaventa gli italiani: “Fate molta attenzione”

Molti esperti hanno condiviso le loro opinioni e consigli sul Covid dalla prima ondata pandemica. Alcune persone hanno preso sul serio tali consigli, mentre altre hanno sottovalutato il virus, paragonandolo a una semplice influenza, nonostante siano a conoscenza delle drammatiche conseguenze.

Le immagini dei deceduti a causa del virus, trasportati dai camion dell’esercito, rimangono vivide nella memoria collettiva e nel cuore dei familiari, che hanno vissuto un dolore improvviso senza poter dire addio ai propri cari. Ciò che è successo non può e non deve essere dimenticato.

La campagna vaccinale ha giocato un ruolo fondamentale nel limitare il numero di vittime. Gli esperti, nel corso del tempo, hanno continuato a offrire le loro opinioni basate sulla ricerca in evoluzione. Uno degli esperti di spicco, riconosciuto a livello nazionale, è Fabrizio Pregliasco. Nato nel 1959, è il Direttore Sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, un importante centro di riferimento.

Quest’anno, Pregliasco ha rilasciato una lunga intervista che ha attirato l’attenzione di molti. Durante l’intervista con Leggo, condotta da Lorena Loiacono, ha condiviso le sue riflessioni sull’aumento dei contagi in Italia. Sebbene Pregliasco sostenga che la situazione attuale non sia emergenziale come quella dell’anno precedente, ritiene che il virus continuerà a circolare, in particolare con eventi come il rientro a scuola. Questo potrebbe portare ad un aumento dei casi, simile a quello dell’influenza stagionale.

Il Covid non è ancora stato sconfitto. Pregliasco ritiene che ci sarà un aumento dei casi, inclusi quelli gravi e i decessi tra i soggetti più vulnerabili. Tuttavia, ha anche sottolineato che la maggior parte della popolazione ha sviluppato un’immunità ibrida, risultato sia del vaccino che dei precedenti contagi. Pregliasco avverte la popolazione delle due nuove varianti, Eris e Pirola, che sono capaci di superare questa immunità ibrida.

Gli anziani e i fragili sono i più a rischio. Pregliasco sottolinea l’importanza della vaccinazione, specialmente per questi gruppi, e delle misure di sicurezza già conosciute. Inoltre, fa notare che oltre al Covid, ci sarà anche l’influenza stagionale, che potrebbe rivelarsi particolarmente aggressiva, complicando ulteriormente la situazione a causa della presenza di altri virus respiratori.

In conclusione, Pregliasco raccomanda che chi presenta sintomi resti a casa e sottolinea l’importanza dell’igiene delle mani. Il suo messaggio principale è l’utilizzo del buon senso per prevenire ulteriori complicazioni e l’importanza di non abbassare la guardia di fronte alla minaccia del virus.

Articoli recenti

I più letti