mercoledì - 19 Giugno - 2024

Prostituta pugnala il pene di un cliente in seguito ad una discussione

Pugnala il pene

[presto_player id=1857]

L’aggressione avvenuta in Malawi che ha visto una prostituta pugnalare il pene di un cliente è stata descritta come un “film dell’orrore” dal sito di notizie Malawi 24. La tragica vicenda è avvenuta nella città di Monkey Bay, situata nel distretto di Mangochi. La donna, identificata come Patricia Wyson, è stata arrestata e deve affrontare gravi accuse.

Indice dei contenuti:

Prostituta pugnala il pene di un cliente: la vicenda

Secondo quanto riferito dalla polizia locale, la donna di 29 anni ha incontrato il cliente e i due hanno concordato di avere un rapporto sessuale per denaro. Il prezzo pattuito era di soli 1.000 Kwacha, che equivale a circa 80 centesimi di euro. La coppia si è quindi diretta a casa del cliente per consumare l’atto sessuale.

Tuttavia, poco dopo l’atto sessuale, è scoppiata una lite tra i due a causa del pagamento pattuito. La donna ha allora preso un coltello affilato e ha pugnalato il pene del cliente causandogli ferite gravi. L’uomo è stato trasportato d’urgenza al centro sanitario di Cape Maclear, dove gli sono stati forniti i primi soccorsi. Successivamente è stato trasferito all’ospedale della comunità di Monkey Bay dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per le ferite subite.

Le accuse alla donna

La prostituta Patricia Wyson è stata arrestata e deve affrontare gravi accuse per pugnalato il pene del suo cliente. La polizia locale ha confermato che l’incidente è avvenuto nella notte di venerdì nel villaggio di Chembe, nell’area della Tradition Authority Nankumba, Cape Maclear.

Malawi è uno dei paesi più poveri dell’Africa e la prostituzione è illegale. Tuttavia, la pratica è diffusa e molte donne che vivono in condizioni di povertà si dedicano a questa attività per guadagnare denaro. La prostituzione rappresenta un grave rischio per la salute delle donne coinvolte, poiché spesso si trovano a lavorare in condizioni pericolose e senza protezione. Inoltre, le donne che si dedicano alla prostituzione sono spesso vittime di abusi e violenze.

Articoli recenti

I più letti