venerdì - 21 Giugno - 2024

Si toglie la vita a 12 anni, cosa ha trovato la mamma nel suo diario

La cronaca nera, quasi all’ordine del giorno, ci mette sotto gli occhi eventi  davvero raggelanti che invitano a riflettere su un dato sempre più allarmante: quello dei gesti estremi tra i giovani. Il fenomeno, che interessa maggiormente la fascia 15-19 anni, a detta degli esperti, si è andato intensificando quando il Covid ha sconvolto la nostra quotidianità.

Non solo gli adulti ma anche bambini, adolescenti, ragazzi hanno dovuto fare i conti con lo stravolgimento improvviso della vita che ha minato fortemente la loro salute mentale. Ma il virus, con le sue ondate, è solo uno dei tanti fattori che portano i giovani a porre fine alla loro esistenza.

Sono davvero tante le richieste di auto per atti autolesionistici e tentativi di gesti estremi… fenomeni sempre più dilaganti che preoccupano genitori, psicologi ed altri esperti del settore. In particolare, i primi si chiedono come poter individuare precocemente i campanelli d’allarme e scongiurare tragici epiloghi.

Poco fa ci è giunta una notizia che ha sconvolto letteralmente i lettori. Parliamo di una bimba di 12 anni che si è tolta la vita. La notizia, in men che non si dica, è rimbalzata dai siti locali a quelli di tutto il mondo, correndo a velocità della luce sui social dove, in tanti, hanno espresso il loro pensiero a riguardo.

Purtroppo in Francia, una bambina di soli 12 anni, ha deciso di porre fine alla sua giovanissima esistenza. Un colpo al cuore per la comunità in cui la piccola viveva ma anche per tutti coloro che sono dotati di empatia e che si immedesimano nel dolore di due genitori rimasti orfani della loro figlioletta. La ragazzina , come catturato dalle telecamere di videosorveglianza, ha compiuto il gesto estremo, buttandosi sotto un treno in corsa.

Impossibile per il conducente del mezzo, a causa dell’alta velocità, riuscire a frenare. Per lei non c’è stato scampo. Purtroppo, quando l’equipe di soccorritori del Suem 118 è giunta sul posto, per la piccola non c’era già più nulla da fare e non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Sul luogo dell’impatto, sono giunti gli agenti della polizia ferroviaria per i rilievi del caso e i vigili del fuoco che si sono occupati di mettere in sicurezza l’area.

Le indagini hanno portato le forze dell’ordine al ritrovamento di un diario, nella stanza da letto della povera ragazzina. Al suo interno, la madre ha letto i motivi del gesto estremo. Poche righe in cui la 12enne ha messo nero su bianco queste parole: “Addio. Sono troppo brutta, dice mio padre, ho i denti storti”.

Nessuno in famiglia ha percepito la profondità del dolore di questa bambina che appariva sempre spensierata e sorridente, pur nascondendo un malessere interiore davvero fortissimo, legato al suo aspetto fisico, deriso dal padre, stando a quanto da lei messo per iscritto nel biglietto d’addio. Sappiamo quanto l’adolescenza sia un periodo delicatissimo ma non si poteva certo immaginare quanto accaduto.

Una comunità sconvolta, una famiglia distrutta per sempre. Come potranno mai i genitori di quest’angelo riuscire a superare il decesso della figlia, avvenuto in questo modo così atroce ed improvviso? In tantissimi, sin da quando la notizia si è diffusa, hanno voluto far sentire tutta la loro vicinanza ai parenti della 12enne con messaggi di cordoglio molto toccanti. Non allevieranno la sofferenza ma sono i simbolo di una comunità strettasi in un unico abbraccio di conforto.

Articoli recenti

I più letti