lunedì - 26 Febbraio - 2024

Un mese prima di un infarto, il tuo corpo ti avverte con questi 8 segnali

Sei sicuro che il tuo stile di vita sia abbastanza sano da evitare un infarto? Ecco un elenco di fattori di rischio per l’infarto: fumo, cattiva alimentazione e obesità, mancanza di esercizio fisico, consumo di alcol, ipertensione e diabete.

Se sei un italiano medio, o un cittadino del mondo, probabilmente hai uno o più di questi fattori di rischio. Il motivo per cui così tanti di noi vogliono trascurare la propria salute e rischiare la vita inutilmente rimane un mistero, ma fortunatamente Internet è una miniera di informazioni utili che possono salvarci la vita se non ci preoccupiamo troppo di vivere in modo più ragionevole.

Abbiamo elencato otto segni che il tuo corpo ti darà un mese prima di avere un attacco di cuore. Questo ti aiuterà a riconoscere un attacco di cuore un mese prima che accada.

Dolore al torace

Questo è il segno più evidente di un attacco cardiaco imminente. Se hai un’arteria bloccata o hai un infarto, potresti sentire dolore, oppressione o pressione al petto.

Uomini e donne provano dolore toracico di diversa intensità e forma. Negli uomini, questo sintomo si riferisce ai segni precoci più importanti di un attacco cardiaco imminente che non dovrebbero essere ignorati. D’altra parte, colpisce solo il 30% delle donne.

Descrizione: Il dolore toracico può trasformarsi in sensazioni di disagio in una o entrambe le braccia (più comunemente il braccio sinistro), nella mascella inferiore, nel collo, nelle spalle o nello stomaco. Possono essere permanenti o temporanei. Le persone usano parole diverse per descrivere questa sensazione, come “come se un elefante fosse seduto su di loro” o “come se venissero pizzicati o bruciati”.

Sudorazione eccessiva

Una sudorazione insolita o eccessiva è un segnale di avvertimento di un attacco di cuore. Può verificarsi a qualsiasi ora del giorno o della notte. Secondo il WebMD, sudare freddo senza una ragione apparente può anche essere un segno di infarto.

La sudorazione eccessiva è più comune nelle donne e viene spesso confusa con le vampate di calore associate alla menopausa.

Descrizione: Sintomi simil-influenzali, pelle umida o sudorazione, indipendentemente dalla temperatura dell’aria o dallo sforzo fisico. La sudorazione sembra essere più eccessiva di notte.

Aritmia

È normale che la frequenza cardiaca aumenti quando sei nervoso o eccitato, ma se ti sembra che il tuo cuore batta più velocemente di qualche secondo, o se succede spesso, potrebbe essere un segno che stai andando incontro a un infarto.

“I battiti saltati o le aritmie sono spesso accompagnati da attacchi di panico e ansia, soprattutto nelle donne. Appare inaspettatamente e si manifesta in modo diverso: aritmia (battito cardiaco irregolare) o tachicardia (aumento della frequenza cardiaca). L’esercizio fisico può dare un ulteriore stimolo all’aumento della frequenza cardiaca, soprattutto nei casi di malattia aterosclerotica”.

Descrizione: Il battito cardiaco irregolare dura da 1 a 2 minuti. Se non si attenua, potresti avvertire vertigini e affaticamento estremo. Chiama immediatamente il medico.

Perdita di capelli

La caduta dei capelli è considerata un altro indicatore visibile del rischio di malattie cardiache. Colpisce più comunemente gli uomini di età superiore ai 50 anni, ma anche alcune donne possono essere nel gruppo a rischio. La calvizie è anche associata ad un aumento dei livelli dell’ormone cortisolo.

Descrizione: Fai attenzione alla perdita di capelli dalla sommità della testa.

Mancanza di respiro

La mancanza di respiro è un sintomo comune di diverse patologie, tra cui i problemi cardiaci. Se il muscolo cardiaco non pompa in modo efficiente, la pressione può accumularsi nei polmoni e nelle camere cardiache, creando una sensazione di mancanza di respiro.

Questo fenomeno si verifica spesso sia negli uomini che nelle donne fino a sei mesi prima di un infarto.

Descrizione: Sensazione di mancanza d’aria, vertigini e mancanza di respiro.

Insonnia

L’insonnia è anche associata a un aumento del rischio di infarto o ictus. Una diminuzione dei livelli di ossigeno, causata da cambiamenti nel cuore dovuti a malattie cardiache, può innescare sottili cambiamenti che portano ad ansia, insonnia e irrequietezza che non possono essere spiegati da circostanze normali. Le persone che hanno avuto un infarto spesso scoprono in seguito di aver iniziato a soffrire di ansia e problemi di sonno nei mesi precedenti l’attacco. Potrebbe essere il modo in cui il corpo ti avverte che qualcosa non va?

Descrizione: I sintomi includono difficoltà ad addormentarsi, rimanere addormentati e svegliarsi molto presto.

Dolore addominale

Dolore addominale, nausea a stomaco vuoto o pieno, sensazione di gonfiore o mal di stomaco sono alcuni dei sintomi più comuni. È facile attribuirli a problemi di indigestione piuttosto che a un problema cardiaco. È probabile che i sintomi si verifichino sia nelle donne che negli uomini.

Una cattiva circolazione e una mancanza di ossigeno nel sangue (causata da un cuore debole o da arterie bloccate) possono portare a nausea, indigestione o vomito permanenti, soprattutto nelle donne o nelle persone di età superiore ai 60 anni.

Descrizione: Il dolore addominale prima di un attacco di cuore è episodico, attenuandosi e poi ritornando per brevi periodi di tempo.

Fatica

L’affaticamento insolito è uno dei principali sintomi che indicano un attacco di cuore imminente. L’estrema stanchezza o la debolezza inspiegabile, che a volte dura diversi giorni, possono essere un sintomo di malattie cardiache, soprattutto nelle donne.

Descrizione: L’attività fisica o mentale non è la causa dell’affaticamento e aumenta alla fine della giornata. Questo sintomo è abbastanza evidente e non passerà inosservato: a volte è estenuante svolgere compiti semplici, come rifare un letto o fare la doccia.

Articoli recenti

I più letti