giovedì - 29 Febbraio - 2024

Butta il sale sul tappeto e risolvi un grande problema: ecco quando utilizzarlo

Rispetto ad un tempo, dove meno si aveva in casa e meglio era, adesso, pur restando sempre nei limiti, ci saranno tantissimi complementi d’arredo che permetteranno di dare un tocco unico alle nostre abitazioni. Tra questi, i tappeti sono i più gettonati e si prestano bene per essere collocati nelle varie stanze.

In soggiorno e in camera da letto non mancheranno quelli a pelo lungo, che non solo fanno arredo, ma donano anche un immediato senso di confort e calore. In cucina, troveremo il classico runner, utile per evitare che il pavimento si macchi con macchie di cibo. Infine, anche in bagno i tappeti sono essenziali, aiutando a mantenere il calore e a prevenire scivolamenti all’uscita dalla vasca o doccia. Insomma, c’è l’imbarazzo della scelta.

Sale sul tappeto? Provalo subito e scoprirai i benefici. Tuttavia, più una casa è ‘vissuta’, più i tappeti possono diventare un ricettacolo di germi e batteri. Questo è particolarmente vero se ci sono bambini piccoli che mangiano dappertutto o animali domestici. Di fronte a questi tappeti bellissimi ma difficili da pulire, soprattutto se grandi, grossi e delicati, sorge il problema di come mantenerli puliti.

La soluzione è semplice: usare sale grosso. Questo ingrediente ha molteplici proprietà, perfette per assorbire liquidi e sostanze viscose. Ecco i passaggi per la pulizia:

  1. Elimina polvere e sporco superficiale.
  2. Tampona la macchia con carta da cucina.
  3. Versa uno strato abbondante di sale grosso.
  4. Lascia agire per circa due ore.
  5. Aspira tutto il sale con l’aspirapolvere.

Così facendo, la macchia sarà completamente assorbita. In più, combinando il sale grosso con del bicarbonato, puoi eliminare anche i cattivi odori presenti tra le fibre. Versa uno strato abbondante di bicarbonato, lascia agire, e poi aspira: il tuo tappeto sarà come nuovo.

Articoli recenti

I più letti