sabato - 20 Luglio - 2024

Durante un litigio, ferisce mortalmente il padre con un pugno; il 36enne, devastato dal rimorso, si toglie la vita

Tragedia familiare a Cisternino e Fasano (Brindisi): indagini in corso per un possibile caso di omicidio-suicidio. P.L., un uomo di 36 anni originario di Fasano, avrebbe ferito gravemente suo padre, A.L., un 70enne, dopo un acceso litigio. Le ferite riportate dal padre sono risultate mortali. Successivamente, il 36enne ha deciso di porre fine ai suoi giorni.

Il contrasto tra padre e figlio si è verificato venerdì scorso nella residenza dell’anziano, dove anche il 36enne aveva iniziato a vivere da poco. Durante il litigio, il figlio ha ferito il padre che, cadendo, ha sbattuto la testa.

Dopo l’incidente, l’anziano è stato trasportato in condizioni critiche all’ospedale Perrino di Brindisi, dove è poi deceduto la sera successiva. Probabilmente sconvolto dalla morte del padre, il 36enne ha scelto di togliersi la vita.

Attualmente, i carabinieri di Cisternino e Fasano stanno conducendo indagini sull’incidente, cercando di chiarire le cause che hanno portato al tragico litigio.

Articoli recenti

I più letti