venerdì - 21 Giugno - 2024

La nuova truffa dei 40 secondi: svuota il conto al bancomat con la tecnica dello skimmer

In un periodo in cui si registrano frequenti attacchi truffaldini, dalla finta telefonata dell’avvocato alla tattica dello specchietto, fino ai numerosi raggiri online come il phishing, emerge una nuova frode preoccupante: la truffa dei 40 secondi al bancomat. Questo genere di inganno, noto anche come truffa dello skimmer, ha già fatto molte vittime e continua a diffondersi.

Come Funziona la Truffa

Nel recente passato, un giovane romano si è ritrovato a prelevare contante da un bancomat e ha esperito un blocco della carta per circa 40 secondi, senza che nessun denaro venisse erogato. Pochi giorni dopo, ha scoperto che ben mille euro erano stati sottratti dal suo conto corrente. Il ragazzo è caduto vittima di questa modalità di truffa, già diffusa in altri Paesi.

I truffatori installano un dispositivo elettronico nascosto nella fessura del bancomat dove le carte vengono inserite. Questo microsistema è capace di leggere il codice PIN, clonare la carta e quindi sottrarre fondi dal conto della vittima. Dopo aver notato l’addebito non autorizzato, il giovane ha immediatamente contattato la sua banca. Anche se inizialmente gli sono stati rimborsati i fondi, la banca li ha successivamente ritirati, sostenendo che non c’erano operazioni sospette registrate.

Solo dopo aver denunciato il fatto alla Polizia Postale, il ragazzo è venuto a sapere che era stato effettivamente vittima di questo tipo di frode. Pertanto, se vi capita di notare che la vostra carta si blocca mentre prelevate denaro, è prudente iniziare a nutrire qualche sospetto.

Prevenzione e Azioni Correttive

Se vi rendete conto di essere stati vittime di skimming, la prima cosa da fare è bloccare immediatamente la carta e denunciare l’accaduto alla Polizia, seguito da una contestazione formale dell’addebito alla vostra banca. Se la banca conferma che il denaro è stato sottratto senza il vostro consenso, è obbligata a rimborsarvi l’importo. È fondamentale segnalare qualsiasi movimento sospetto sul vostro conto alle autorità competenti, dato che le frodi come queste sono diventate sempre più frequenti.

Riassumendo: Cosa Tenere a Mente

  • Le truffe sono una minaccia costante, dalle classiche tattiche dello specchietto e del finto avvocato, alle più moderne tecniche di phishing online.
  • La truffa dei 40 secondi o dello skimmer è un nuovo tipo di frode che riguarda i prelievi da bancomat.
  • Se la vostra carta si blocca durante un prelevamento e il denaro non viene erogato, è possibile che siate vittime di questa truffa.
  • I truffatori utilizzano dispositivi elettronici nascosti per leggere il vostro PIN e clonare la vostra carta.

In un’epoca in cui le truffe sono sempre più sofisticate e invasive, è cruciale rimanere sempre all’erta e prendere immediate misure preventive o correttive in caso di comportamenti sospetti legati alle nostre attività finanziarie.

Articoli recenti

I più letti