giovedì - 29 Febbraio - 2024

Maestra d’asilo avvelena 25 bambini e ne uccide uno: “aveva tentato di avvelenare anche il marito. La condanna

Una terribile notizia arriva dalla Cina, dove una maestra d’asilo, Wang Yun, è stata giustiziata per un crimine orrendo. Secondo quanto riportato dall’Associated Press, citando un avviso pubblicato fuori da un tribunale nella città di Jiaozuo, l’insegnante è stata condannata per aver avvelenato due dozzine di bambini, causando la morte di uno di essi.

L’Esecuzione in Cina: Il Colpo alla Nuca

L’agenzia di stampa ha sottolineato che la stragrande maggioranza delle esecuzioni in Cina viene eseguita sparando al condannato nella parte posteriore della testa, anche se in alcuni casi può essere utilizzata un’iniezione letale. Secondo Reuters, il numero di esecuzioni in Cina raggiunge le migliaia ogni anno.

La tragica serie di eventi è iniziata quando l’insegnante d’asilo ha deliberatamente avvelenato 25 studenti aggiungendo al loro porridge una dose letale di nitrito di sodio tossico, un cancerogeno che, in concentrazioni elevate, può rendere il sangue incapace di trasportare ossigeno attraverso il corpo, con conseguenze mortali.

Lotta per la Sopravvivenza: Morto Dopo Mesi

Tutti i bambini, eccetto uno, sono riusciti a riprendersi dall’avvelenamento. Secondo le fonti, l’incidente avvenne dopo che Wang ebbe una discussione con un altro funzionario scolastico riguardo alla gestione degli studenti.

La BBC ha riferito che i bambini hanno iniziato a vomitare e svenire immediatamente dopo aver consumato il porridge avvelenato, in cui Wang aveva nascosto il tossico additivo.

Il bambino che non è sopravvissuto all’avvelenamento ha lottato per la vita per 10 mesi, prima di soccombere a causa di una insufficienza multiorgano. Wang Yun è stata anche accusata di aver tentato di avvelenare il marito nello stesso modo, acquistando online gli ingredienti necessari per la miscela velenosa.

Questo orribile episodio sottolinea la necessità di un controllo più stretto e di misure di sicurezza adeguate negli ambienti educativi, per garantire la sicurezza e il benessere dei bambini.

Articoli recenti

I più letti