domenica - 16 Giugno - 2024

Mirko, 7 anni con tumore incurabile, vede l’ospedale invaso da supereroi grazie all’appello dei genitori

[presto_player id=2899]

L’appello dei genitori di Manuele, un piccolo fan dei supereroi e paziente oncologico presso l’ospedale Regina Margherita di Torino, ha toccato il cuore di centinaia di persone che si sono radunate per festeggiare il coraggioso bimbo di 7 anni. Affetto da un tremendo tumore ai polmoni, Manuele ha dimostrato di essere un vero eroe nel suo personale e duro confronto con la malattia.

La richiesta dei genitori

Con il benestare della direzione sanitaria dell’ospedale, i genitori di Manuele hanno organizzato un evento straordinario per il loro bambino. L’invito era aperto a tutti, ma con una specifica richiesta: presentarsi all’ospedale vestiti da supereroi. L’obiettivo non era di accedere al reparto di Manuele, ma di radunarsi all’esterno dell’ospedale per regalare al piccolo un momento indimenticabile.

Potrebbe anche interessarti:  Papa Francesco rompe il silenzio: "Ecco cosa penso dei gay"

L’evento organizzato dall’azienda che organizza feste a tema super eroi

Allo scopo di far vivere a Manuele un’esperienza unica, i genitori hanno avuto l’idea di “Super M”, un’iniziativa organizzata con l’aiuto di alcuni amici. La Vertical, un’azienda che organizza feste a tema supereroi, ha contribuito generosamente offrendo un evento gratuito. I professionisti dell’edilizia acrobatica, completamente vestiti da supereroi, si sono calati lungo le pareti dell’edificio, regalando uno spettacolo emozionante a Manuele e agli altri piccoli pazienti presenti. Ma l’evento ha attirato l’attenzione ben oltre quanto previsto: molte persone si sono presentate all’ospedale, alcune mascherate e altre no, rendendo il panorama fuori dall’ospedale un’immagine indimenticabile per “Super M” e per tutti i piccoli pazienti che hanno potuto assistere alla scena dalle loro stanze.

La commovente solidarietà

L’evento, pianificato per il 2 giugno, era un regalo anticipato per Manuele, il cui prossimo compleanno era incerto a causa della sua condizione. La festa era un tentativo di portare un sorriso sul volto di Manuele e di offrirgli un momento di distrazione e di conforto in un periodo estremamente difficile. La risposta dell’intera comunità all’appello dei genitori di Manuele ha dimostrato un incredibile senso di solidarietà e di sostegno, un tributo al piccolo supereroe che ha affrontato la sua malattia con coraggio e determinazione.

Articoli recenti

I più letti