domenica - 16 Giugno - 2024

Non si accorge della figlia di 6 anni in acqua, mamma mette in moto la barca e la uccide con l’elica

Una giornata di svago e divertimento si è trasformata in un vero e proprio incubo per una famiglia dell’Arizona, negli Stati Uniti. Una bambina di 6 anni è tragicamente deceduta in seguito ad un incidente in barca. La barca era guidata dalla madre, che non si è resa conto della posizione della figlia, investendola accidentalmente. L’incidente si è verificato venerdì scorso al Lago Pleasant.

Il gruppo di persone coinvolto nell’incidente comprendeva 12 individui – sei adulti e sei bambini – che si divertivano con sport acquatici come il wakeboard da prima mattina. Nonostante tutti indossassero giubbotti di salvataggio e salissero e scendessero costantemente dall’imbarcazione, nessuno si è accorto che la più piccola di 6 anni si era attardata e si trovava pericolosamente vicino alla barca al momento in cui la madre ha rimesso in moto il motoscafo.

Verso le 11 del mattino, la madre ha avviato il motoscafo per trascinare un altro membro della famiglia impegnato nel wakeboard, ma inavvertitamente ha colpito la figlia con le eliche del motore, causandole gravi ferite alle gambe. A notare la tragica scena è stato il padre della bambina, anch’esso in acqua, ed è stato il primo a intervenire per aiutare la piccola.

“Lui e la madre si sono subito resi conto che la loro figlia era in acqua e aveva subito un’amputazione della gamba a causa dell’elica della barca”, ha riferito la polizia locale dopo aver condotto un’indagine preliminare. La bambina è stata immediatamente portata a riva e poi in ospedale, dove però è giunta in condizioni critiche. Nonostante gli sforzi dei medici, la bambina è purtroppo deceduta poco dopo, gettando la famiglia e tutti i presenti nella più profonda disperazione.

Gli investigatori stanno conducendo un’indagine sulla sicurezza dell’imbarcazione coinvolta nell’incidente. “Non vediamo alcun segno di negligenza. Gli investigatori stanno esaminando la barca e controllando le misure di sicurezza che erano in atto ma sembra che le cose che devono essere sulla barca siano sulla barca. Si è trattato di una tragedia”, hanno dichiarato. I proprietari dell’imbarcazione sono stati descritti come “diportisti esperti” e secondo le autorità, potrebbero aver perso traccia di chi fosse in acqua a causa del gran numero di persone a bordo, impegnate in varie attività tra cui nuoto e wakeboard.

Articoli recenti

I più letti