giovedì - 29 Febbraio - 2024

Pensano sia una bambola senza testa e la lasciano in spiaggia per ore: poi la macabra scoperta

Un ritrovamento scioccante ha avuto luogo su una spiaggia della Costa Dorada a Roda de Brera, in Spagna. Inizialmente presunto per essere una bambola senza testa, si è poi scoperto che si trattava dei resti di un bambino tra i due e i tre anni, rinvenuti da un uomo che stava pulendo l’arenile al mattino.

Corpo Decapitato

Il corpo del bambino era in avanzato stato di decomposizione, con la mancanza di alcune parti del corpo, inclusa la testa. La polizia ritiene che, prima che l’allarme fosse diramato alle forze dell’ordine, altri bagnanti potrebbero aver notato il corpo, ma pensando che fosse una bambola, non avrebbero inoltrato nessuna segnalazione.

In Mare per Giorni

Il sindaco di Roda de Bera, Pere Virgili, durante il programma locale El món a RAC1, ha riferito che il corpo era “in mare da molto tempo. È un cadavere decapitato, quindi era difficile capire se fosse una persona. A prima vista, poteva sembrare una bambola”. Secondo Virgili, i resti potrebbero appartenere a un bambino che si trovava su una barca di migranti capovolta nel Mediterraneo. A supporto di questa ipotesi, il bambino indossava indumenti non tipici di un bagnante.

Prevista l’Autopsia

Un portavoce della Guardia Civil ha dichiarato: “Tutto quello che possiamo confermare al momento è che il corpo di un bambino è stato trovato sulla spiaggia di Roda de Bera, nella provincia di Tarragona. La questione è ancora oggetto di indagine”. Nei prossimi giorni sarà effettuata l’autopsia, al fine di determinare le cause della morte.

Articoli recenti

I più letti