mercoledì - 19 Giugno - 2024

Secondo gli scienziati, alzarsi per urinare di notte è un sintomo di infarto o ictus

Questa scoperta dai scienziati indica che alzarsi molte volte di notte per urinare è un sintomo dell’ipertensione arteriosa, che se non trattata può causare una condizione medica grave. Uno dei modi per rimediare è ridurre il consumo di sale.

In ciò che potrebbe sorprendere molte persone, i scienziati hanno scoperto che la necessità di urinare nel mezzo della notte può essere direttamente collegata all’ipertensione arteriosa e le frequenti visite al bagno aumentano il rischio di circa il 40 percento. Più vi alzate di notte per urinare, maggiore è il rischio di avere un infarto o un ictus. Se non trattata, l’ipertensione può portare a infarti e ictus, secondo The Sun. Molti ipertesi semplicemente non se ne rendono conto. Il Dr. Satoshi Konno, dell’ospedale Tohoku Rosai in Giappone, ha intervistato 3.749 persone e ha consigliato ai pazienti di ridurre il consumo di sale.

Rispetto ai paesi occidentali, si dice che i giapponesi tendono a consumare più sale e sono più “sensibili al sale”, il che significa che più sale consumano, più la loro pressione arteriosa aumenta. In parole semplici, i giapponesi hanno un rischio molto maggiore di essere diagnosticati con ipertensione arteriosa. “Il consumo medio di sale in Giappone è di circa 10 g/giorno, più del doppio della media mondiale (4 g/giorno). Questo consumo eccessivo è legato alla nostra predilezione per i frutti di mare e gli alimenti a base di salsa di soia, quindi la restrizione del sale è difficile da attuare”, ha detto il Dr. Mutsuo Harada, coordinatore stampa per JCS 2019.

La presidente del CES, la professoressa Barbara Casadei, dell’Università di Oxford, ha dichiarato: “Più di un miliardo di persone soffrono di ipertensione arteriosa nel mondo. L’ipertensione è la principale causa mondiale di morte prematura, con quasi dieci milioni di morti nel 2015.”

Ha aggiunto: “Le linee guida dell’ESC raccomandano farmaci per ridurre il rischio di ictus e malattie cardiache. Viene anche consigliato uno stile di vita sano, tra cui la riduzione del sale, la moderazione nell’assunzione di alcol, una dieta sana, l’esercizio regolare, il controllo del peso e smettere di fumare.” L’esigenza di urinare frequentemente di notte si chiama Nocturia. Secondo la Fondazione del sonno, le persone con nycturie possono dormire da 6 a 8 ore senza necessità di urinare.

Quante volte vi alzate di notte per urinare indica la vostra salute e bisogna considerarlo. I ricercatori affermano che è normale andare in bagno una volta, mentre alzarsi due volte o più è associato a stanchezza durante il giorno. Tuttavia, se avete bisogno di andare in bagno da sette a otto volte durante la notte, potreste avere un serio problema medico sottostante come un tumore alla vescica o alla prostata, un prolasso vescicale, infezioni urologiche o problemi al controllo dello sfintere.

Fino a poco tempo fa, la nycturie era associata a una vescica piena, ma ora è vista come un sintomo di apnea del sonno. Con l’invecchiamento, la nycturie diventa più frequente a causa della diminuzione della produzione di un’ormone anti-diuretico. Con livelli ridotti di questo ormone, produciamo più urina di notte. Un’altra ragione per cui la nycturie è comune negli anziani è la loro minore capacità vescicale.

Le cause della nycturie possono essere molte, ma possono anche essere dovute a un eccessivo consumo di liquidi, in particolare caffè, prima di coricarsi. Un utente di Facebook ha commentato: “Il problema è alzarsi dal letto troppo in fretta. Dovreste sedervi sul bordo del letto e posare i piedi a terra per un minuto per permettere al sangue di circolare verso il cuore e il cervello, prevenendo ictus o infarti, che spesso accadono di notte.”

Un altro ha commentato ironicamente: “Come diavolo non dovresti alzarti per urinare di notte quando ti dicono di bere acqua prima di coricarti?”. E ancora un altro ha scherzato: “O forse hai solo una vescica che funziona bene? Qual è il prossimo? Mangiare causa il cancro? Respirare ti dà la lebbra? Sudare dopo un intenso esercizio è un presagio di combustione spontanea?”.

Articoli recenti

I più letti